TagCloud:


Link to us:



  Blogs & Sites:



 






Mondo Di Vino
Mondo Di Vino





[05/31/2008, 12:17] Kuchnia Wloska entra nel network
La Sorgente del Vino Kuchnia Wloska, sottotitolo " vie del gusto" ? l'edizione on line di quella che era la omonima rivista di cucina italiana in lingua polacca. E' un sito pensato per i lettori polacchi che cercano nuovi sapori, per quelli che considerano il cibo come un piacere e cucinare una passione. Le ricette di cucina italiana, presenti sul sito, sono accessibili ed al tempo stesso non banali in quanto frutto dell'esperienza di Chef affermati e/o rampanti e della creativita' dei coniugi Sarcina del Centro Enogastronomico Altopalato di Milano. Scheda completa di Kuchnia Wloska su VinoClic
TrackBack
[08/18/2019, 14:19] Knowing Your Place
from the archives...The social hierarchy of vines

La Sorgente del Vino
Among the many hundreds of Italian vines there is a pecking order. Some are more important than others. Often, the ones in power don?t shy away from letting the subjacent ones know who is on top.

In Italy, Nebbiolo and Sangiovese are the Chairman and the CEO. But not just any Nebbiolo or Sangiovese. The Nebbiolo must come from the Langhe, preferably Barolo or Barbaresco. And Sangiovese, while prolific, must be from the right neighborhood, Montalcino. Everywhere else is the other side of the tracks.

If you are Montepulciano or Nero d?Avola, what are the chances you?ll make it to the ruling class? You might have breeding and pedigree, but location is paramount. You have to come from the right place. And knowing one?s place in Italy?s viticultural society is vital to one?s status.


La Sorgente del Vino

Let?s look at the ladder of dominance, from the perspective of a common grape, Trebbiano. Known for its ubiquity over its rarity, this grape was written off years ago for being light and thin and acidic, possessing little character. Yes, there are a few producers in Abruzzo who have been able to coerce nobility out of their plantings, like Pepe and Valentini. They?ll make it to Baron or Count, but never to King or Queen.

?It?s the way of the world,? a cellar master in Abruzzo once told me. ?You are born where you are born and you live the life you were meant to live. Kings and millionaires don?t always have the greatest life.? The cellar master was a humble man, a peasant, who rose up in his village to commandeer the cellar of a small estate. But he never forgot who was in charge of the land. ?We don?t own these vines, those belong to the wealthy land owners,? he once remarked as we were walking the vineyards. ?They are down at the beach, eating fresh seafood and playing bocce ball in their swim shorts. They take long naps; they put on three or four kilos in the month of August. And when they come back for harvest they are sluggish from their leisure. Just like their crus, the important wines we make for them in their small French barrels.? It took me years to understand what he was driving at. Now it is very clear.

Even if you have the blood of royalty in your grape line, like Sangiovese or Nebbiolo, this isn?t an automatic shoo in to the board of directors. That is the realm of executive platinum class, the Barolos, the Brunellos. And all the rest fall in place after, like a seating or an org-chart.

What about a wine like Vino Nobile (di Montepulciano)? Isn?t it almost as great as a Brunello? To some yes, but to those who set (the rules of) the table, they don?t get a place at it.

La Sorgente del Vino

So even if you come to the areas regarded as the highest level of status in regards to producing wines from grapes, one still might not have access to the executive dining room. Piero Antinori said in an interview with Charlie Arturaola at Vinitaly, ?My family in the 14th century started to produce wine.? In 26 generations one can get a leg up on the latecomers, not only in their embrace of the land and the vines, but also in the upper stratum of the society. A cowherd from Ragusa has many generations of uphill struggle to arrive at a point even remotely near a family with that track record.

And so it goes with the hundreds of lesser players, from Barbera to Canaiolo, Vermentino to Grillo and Cococciola to Nero d?Avola.

La Sorgente del Vino

My last trip to Sicily was a revelation in the class structure of grapes, wine and men. Even in the contradas around Etna there was a pecking order that I didn't know existed. A winegrower I was with, as we passed a winery would say, ?He?s from Tuscany, he?s not from here.? If a winemaker was from 90 minutes away in Central Sicily, he was also considered an ?outsider.? If the class structure has drilled down to the contrada level, one can only imagine the dramas being played out in Barolo and Montalcino.

Back in Abruzzo, with the cellar master, after we had picked and eaten some fresh figs on the property, he remarked to me, ?They think they?re going to live forever. If they own 200 hectares in Abruzzo or the top vineyard in Piedmont, they all will have the same fate as you and me. This they cannot buy their way out of.?

La Sorgente del Vino

As he led me to a table outside, near his beloved vines, the breeze from the sea cooled as it rolled up the hill. His wife had set a table with fresh vegetables, and a bottle of fresh white, a Trebbiano from Abruzzo, was opened.

?What they have obtained in this world is great, but what they can never buy is health, humility, simplicity, happiness. Yes, their beds are softer and their pillows have more feathers in them, but that won?t assure them of restful dreams, or that they will even wake up in the morning.?

What I have learned over the years from the cellar master, my guru from Abruzzo, is to know your place, in the vineyard, at the table and in the universe.

La Sorgente del Vino

My old pal the cellar master, he knows his place. And I will gladly sit at his table and take my place. Anytime.



written and photographed by Alfonso Cevola limited rights reserved On the Wine Trail in Italy
wine blog +  Italian wine blog + Italy W
TrackBack
[05/03/2007, 17:02] Vino dei Blogger #6: Five Roses Leone de Castris
La Sorgente del VinoIniziamo con due puntualizzazioni (che puzzano di scusa...). La prima ? che questo blog potrebbe cambiare... denominazione.
Da Imbottigliato all'Origine a Vino dei Blogger Blog. Per vari motivi (soprattutto di lavoro ma anche di pigrizia, sono io il vero Vinopigro!) lo aggiorno molto di rado, praticamente solo quando esce il VdB. Chiedo venia, in questo momento trovo pi? rapido (per il poco tempo che ho) farneticare su un paio di forum.
La seconda ? che non ho fatto un volo di fantasia nello scegliere il mio rosato. Sono andato sul sicuro degustando per voi quello che ?, di fatto, la storia dei rosati Italiani: il Five Roses di Leone de Castris, nel millesimo '05.
Cosa mi ha fatto scegliere questo vino? Prima di tutto la regione di provenienza, la Puglia, culla insieme alla Calabria dei migliori ros? sulla piazza (ok, anche i Cerasuoli abruzzesi non sono male!). In seconda battuta il ruolo che questo vino ha nella tipologia. Prima annata di produzione, il 1943, quando in Italia per la maggior parte della popolazione era difficile bere qualcosa di diverso dall'acqua (si era in piena guerra). Curiosa la storia del nome anglofono: deriva dalla contrada Cinque Rose, a Salice Salentino, chiamata cos? perch? ogni de Castris per generazioni aveva avuto cinque figli, appunto cinque rose. Il generale Charles Poletti, che era il responsabile degli approvigionamenti per le forze alleate, sul finire della guerra si innamor? di questo vino, e chiese all'azienda un grosso numero di bottiglie. Ma il nome cos? "italiano" non andava bene, e lo cambi? in Five Roses. Ecco spiegata l'origine del nome, primo caso di globalizzazione casus belli. Poi venne anche Were dreams, now it is just wine, ma questa ? un altra storia...

Venendo al vino, finalmente, ci si trova davanti a un buon prodotto. 90% Negroamaro con un saldo di Malvasia Nera, una decina di ore di macerazione pellicolare per ottenere il suo colore caratteristico. Un cerasuolo bellissimo, molto intenso, brillante e accattivante. Al naso la fragola, i lamponi e in generale i piccoli frutti rossi ci danno dentro alla grande, inseguiti da belle nuance di rosa canina. Naso piacevole e complesso, nulla da dire. In bocca il vino ha corpo, i tannini leggeri ma presenti, la bocca si riempie per bene facendo capire che dietro c'? un vitigno importante e molto buon lavoro. Peccato per il finale, che ? a mio avviso un po' amaro e non lunghissimo, ma di pi? non si pu? pretendere proprio. Diciamo che gli 80 punti se li porta via in scioltezza.
E devo confessare che ho peccato, molto. Dopo averlo assaggiato a 13 gradi, l'ho ficcato in frigo e me lo sono sparato a 7.
Una vera goduria!
TrackBack
[03/23/2013, 17:51] DIVino enoteca di design a Budapest
La Sorgente del Vino

La Sorgente del Vino

Come i funghi dopo la pioggia, luoghi sempre pi? alla moda, tra cui boutique hotel, club, bar e ristoranti stanno spuntando in tutto il mondo.
L'Ungheria non fa eccezione a questa tendenza. Budapest sta rapidamente riconquistando la sua vecchia magia: architettura contemporanea e progetti di design insoliti possono essere individuati in ogni angolo del centro della citt? in grado di sorprendere anche i viaggiatori pi? esperti. Grazie alla miscela unica di un ricco passato e di un presente fiorente, la citt? ha un'atmosfera senza pari.
Molte cose sono possibili qui che forse non sono ammesse o accettate in altre grandi capitali a causa di norme rigorose.

Questo tour particolare nel mondo del design, ci porta a prendere un drink a tarda notte al Winebar DiVino nella capitale ungherese. Questo elegante bar aperto lo scorso anno, ? situato nel cuore della citt?, accanto alla Basilica di Santo Stefano. E 'uno dei luoghi pi? interessanti di Budapest: vini locali ungheresi possono mescolarsi con quelli stranieri facendovi ispirare dalle caratteristiche mozzafiato di interior design di questo locale.  Il merito va allo studio di design ungherese Suto Architetti di Interni.

Grazie alla combinazione del legno con il cemento ed un tocco di nero, Kata Suto hanno creato qualcosa di straordinario. I tavoli bassi sono un'ottima soluzione con le sedie e le panche di legno.
Un sistema di illuminazione incredibile che corre sopra il bancone.

Ottima selezione di vini ed atmosfera rilassante per degustare al meglio un buon calice di vino.


La Sorgente del Vino

La Sorgente del Vino
La Sorgente del Vino

La Sorgente del Vino

La Sorgente del Vino

La Sorgente del Vino



TrackBack
[01/01/1970, 00:00] Romano Levi, uno degli ultimi personaggi Langaroli.
?
Il giorno 2/05/08 è mancato a Neive (CN) a 80 anni uno degli ultimi personaggi della Langa: Romano Levi. Un gran lavoratore che ha dedicato tutta la vita nella Sua distilleria a creare le grappe artigianali famose in tutto il mondo.
Non basterebbero queste poche righe per descrivere un personaggio di questo taglio. ? stata dedicata una biografia che vi invito a leggere. Il libro è scritto da Luigi Sugliano e Bruno Murialdo dal titolo Levi e la donna selvatica, Casa editrice: Sorì Edizioni. (Purtroppo non è facile da trovare!)
Si dice che la sua vita si possa contare in fiammiferi. Ne accendeva uno all?anno in autunno. Quella fiammella gli serviva per mettere in funzione l?alambicco a fuoco diretto della Sua vecchia distilleria. Non lo avrebbe spento che in primavera.
Fu Luigi Veronelli a scoprirlo e a segnalarlo su Epoca. Da quel giorno, senza mai muoversi dalla sua Neive, Romano Levi si ritrovò al centro di interessi e curiosità che ne hanno fatto un mito vivente. Su internet è pure presente un fans club al sito http://www.grapparomanolevi.ch/home.html.
Veronelli lo battezzò il ?Gappaiol?angelico? per la sua aria eternamente sorpresa.
Un uomo legato al territorio come lo sono le sue grappe. Seguiva tutta la procedura davanti all?alambicco dove bruciavano le vinacce. Poi andava nella stanzetta delle etichette e disegnava con la sua penna china su rettangoli di carta dai bordi irregolari un sole o una manciata di fiorellini per le signore e infine saliva da Lidia, la sorella che gli preparava le erbe da aggiungere ogni tanto alle grappe.
Per tutta la sua vita non smise mai di disegnare e anche quando decise con sua sorella Lidia di ritirarsi nella casa di riposo di Neive, non smetteva mai di recarsi nella Sua distilleria.
TrackBack
[04/30/2008, 13:02] Tenuta Valdipiatta - Adotta una barrique
Lo scorso Vinitaly ho avuto il piacere di fare due chiacchiere con Sara Passeri che si sta occupando per Tenuta Valdipiatta del progetto “Adotta una barrique“. Si tratta a mio avviso di un progetto interessante dal punto di vista del marketing sia per quanto riguarda la fidelizzazione del cliente - che sappiamo, nel caso del [...]
TrackBack
[08/07/2008, 16:59] Stella del Garda 2008 Premio Lugana D.O.C.

Il Consorzio Tutela Lugana DOC organizza il 17 agosto prossimo a Peschiera del Garda (Verona) in Piazza Bettelloni (fronte Municipio) dalle ore 19.00 alle 23.00, una degustazione di Lugana 2007 valevole per il Premio Lugana Stella del Garda.

Saranno in degustazione 42 Lugana 2007 di 42 aziende diverse.
Con il modico contributo di 5 euro si verr? dotati di bicchiere e tasca e si potranno assaggiare tutti i vini presenti.
Al degustatore verr? richiesto di esprimere un giudizio di piacevolezza.
I vini maggiormente votati saranno premiati a fine anno dal Consorzio di Tutela Lugana.
Maggiori informazioni presso il sito del Consorzio del Lugana D.O.C.

TrackBack
[07/02/2008, 17:44] Rag? di maialino allo spiedo e molto altro
Il risotto mantecato alla cannella e parmigiano con ragù di maialino allo spiedo era mondiale, perfetto, da concorso e noi abbiamo goduto non poco pensando che era valsa la pena partire da Roma alle 7,30 in treno, fare il cambio...
TrackBack
[05/08/2008, 16:37] Il Comm. Ensale entra nel network
La Sorgente del Vino Vincenzo D'Antonio entra in VinoClic con il suo "Il Comm. Ensale", blog dedicato a quelle soste gastronomica che dopo cena consentono il pernottamento a km zero. Ecco come si presenta Vincenzo : "Ci si pu? definire oggi, nel XXI secolo, patrioti ? Io ritengo di s? e molto degnamente, allorquando diamo al termine la sua valenza dolce e giammai patriottarda. Ecco, allora, come definirei lo starter di questo blog: il patriottismo dolce che mi pervade, la sana voglia che ho di arrecare il mio piccolo contributo a chi, negli USA, si accinge a pianificare il suo trip to Italy. Il mio target, sia chiaro, non ? costituito dai neofiti. E' doveroso e normale che costoro, in viaggio di prima volta, optino per le mete imperdibili e magari, scotto di noviziato, si affidino all'ombrello rassicurante di un tour operator." La presentazione completa su VinoClic
TrackBack
[01/01/1970, 00:00] Autunno in Boca, fra le vigne di una delle doc pi? interessanti del Piemonte
Segnatevi questa data: domenica 21 settembre 2008. Non rappresenta solo l?ingresso dell?autunno (che pare abbia deciso di arrivare con una settimana di anticipo?) ma, cosa ben pi? interessante, almeno per gli enogastrofili, ? il giorno in cui Boca (NO) si riveler? in tutto il suo fascino, proponendo i vini...
TrackBack
[01/01/1970, 00:00] Roma, 27 novembre. Biondi Santi al Trimani winebar
ore 20.30 Trimani Wine bar Via Goito, 20 - Roma "Sangiovese plurale" Degustazione e cena per la serie "aquattromani" Le tre zone storiche: Chianti classico, Montepulciano e Montalcino guidata da Giampaolo Gravina della Guida Espresso e da Paolo Trimani All’interno del programma “aquattromani” ci sarà, in buona compagnia, la degustazione del Brunello di Montalcino DOCG 2003 Franco Biondi Santi Tenuta Greppo. “aquattromani” è un nuovo modo di proporre il vino ideato da Cristiana Lauro ...
TrackBack
[01/01/1970, 00:00] Mercato San severino, 29-30 novembre. Grappa che passione
Campania Acquaviti si mostra al pubblico con “Grappa, che passione!” Una due giorni per accogliere esperti ed appassionati Sarà il distillato italiano per antonomasia ad essere il protagonista del prossimo week-end. Sabato 29 novembre e domenica 30 novembre dalle ore 11 alle ore 17, difatti, Campania Acquaviti apre al pubblico la distilleria e lo show room “Quindiciuomini”. Si potranno così scoprire i segreti della raffinazione ed i piaceri ...
TrackBack
[09/10/2007, 18:30] Vignaiolo virtuale
La Sorgente del VinoQuest'anno ? andata com'? andata, nonostante i miei buoni propositi, la mia prima vendemmia sar? per un'altra volta.
Nel mondo reale, per?. In quello virtuale invece sono gi? alla seconda vinificazione su myWineFarm.com. Dopo essermi cimentato con un "buon" Cortese dell'Alto Monferrato da 320 punti, ho fatto quasi il botto con una "OTTIMA" Barbera D'Asti da 362 punti (il sito indica la Barbera al maschile... ahiahi!) prodotta nella sottozona Nizza, nel Cru Vigna Verde esposto a nord-est a 230mt di altezza.
Potatura corta, rese basse, trattamento con verderame (come insegna pap?), ho chiamato la famiglia a darmi una mano, ho raccolto in ottobre con luna calante, vinificazione in rosso classica e imbottigliamento in agosto in giornata senza vento.

E voglio proprio vedere se Suckling non mi da almeno 97/100 su WS!

Sapete fare di meglio? Se si, vi invito tutti per una grigliata nella mia cascina Sorito. Suvv?a, ? a soli 6 km dal centro abitato pi? vicino!
TrackBack
[02/20/2009, 08:02] Banco d'Assaggio del Bardolino: i partecipanti
Ecco l'elenco completo delle aziende partecipanti al Banco d'Assaggio del Bardolino e del Chiaretto 2008 in programma domenica 8 marzo 2009, dalle ore 10 alle 18, presso la Dogana Veneta di Lazise.
  1. Aldo Adami
  2. Aldegheri
  3. Damiano Bergamini
  4. Bertani
  5. Bertoldi
  6. Bondi
  7. Ca? Bottura
  8. Giuseppe Campagnola
  9. Marco Campostrini
  10. Canella
  11. Cantina Caorsa
  12. Cantina di Castelnuovo del Garda
  13. Cantina di Custoza
  14. Casaretti
  15. Natale Castellani
  16. Cavalchina
  17. Cesari
  18. Colle dei Cipressi
  19. Renato Corradini
  20. Corte Fornello
  21. Corte Gardoni
  22. Corte Gioliare
  23. Costadoro
  24. Umberto Giarola
  25. Susanna ed Eugenio Girardelli
  26. Giuseppe e Giampietro Girardi
  27. Girasole
  28. Gorgo
  29. Guerrieri Rizzardi
  30. Il Pignetto
  31. Il Pigno
  32. La Rocca
  33. Lamberti
  34. Le Fraghe
  35. Le Ginestre
  36. Le Muraglie
  37. Le Tende
  38. Le Vigne di San Pietro
  39. Lenotti
  40. Marcello Marchesini
  41. Meneghello
  42. Monte dei Roari
  43. Monte del Fra?
  44. Monte Oliveto
  45. Monte Saline
  46. Maddalena Pellegrini
  47. Giorgio Poggi
  48. Raval
  49. Dante Righetti
  50. Enzo Righetti
  51. Ronca
  52. San Zeno
  53. Santi
  54. Tamburino Sardo
  55. Giovanna Tantini
  56. Tenuta La Presa
  57. Tenuta San Leone
  58. Tinazzi
  59. Tre Colline
  60. Valetti
  61. Vigneti Villabella
  62. Villa Medici
  63. Zenato
  64. Zeni
TrackBack
[03/27/2008, 20:54] Il vino dei Blogger - Capitolo 15: Il vino del comodino
Decisamente birbone il tema di questo capitolo del Vino dei Blogger, proposto da Massimiliano Perbellini di Wineplanet. Vino del comodino, non inteso come vino che sa di legno, ma come strumento di seduzione, arma di conquista di cuori solitari, bottiglia galeotta di galeotti produttori.
TrackBack
[11/21/2008, 12:33] Il Bardolino su Antenna3 Nordest
La Sorgente del VinoIl 13 novembre alle ore 13.00 ? andata in onda su Antenna3 Nordest, nel corso della trasmissione ?Il gusto delle stelle?, un servizio sul vino Bardolino, sul suo territorio e sulla sua cucina. Ed ? toccato a me il piacere di descrivere le caratteristiche essenziali del vino Bardolino e della sua terra
Con questo programma, l?ideatore Mauro Zardetto vuole realizzare dei racconti che consentano di riscoprire tradizioni del territorio, leggende dimenticate, ma anche di proporre nuove sperimentazioni e contaminazioni. ?Cerchiamo di muoverci in modo mai banale, - dice Zardetto - andando alla ricerca, in documenti storici, di legami sconosciuti, vicende che legano in modo sorprendente determinati prodotti o piatti a un territorio, e che creano percorsi che dalla Provincia di Treviso si propagano alle altre aree del Veneto. La prima serie ci ha premiato col successo del pubblico che seguiva da casa, per questo motivo, ora che, dopo la Provincia di Treviso, anche la Regione del Veneto ha creduto nel nostro progetto, vogliamo diventare ancora pi? coinvolgenti portando i migliori cuochi veneti nei luoghi dove pi? si tramanda la tradizione e la tipicit? dei nostri prodotti: le 'sagre' che hanno segnato la storia del nostro territorio.?
Nella sequenza dedicata al nostro vino ? stato intervistato anche Giancarlo Zanotti, patron della Taverna Kus di San Zeno di Montagna, che ha abbinato i piatti a base di marroni di San Zeno al vino Bardolino.
TrackBack
[01/01/1970, 00:00] Si presenta il libro dei dolci di Salvatore de Riso
Come tutti i grandi, Salvatore De Riso non ha preoccupazione di svelare i suoi segreti dolciari. Così è nato “Dolci del Sole”, edito dalla Rizzoli, e in libreria da oggi. Di più, chi vorrà assistere alla presentazione ufficiale c'è un doppio appuntamento. Il primo si terrà giovedì 27 novembre, 17,30 presso la Feltrinelli di Napoli in Piazza Dei Martiri. Qui, affianco a Salvatore De RIso, ...
TrackBack
[05/21/2019, 14:08] Mare&Mosto, ma anche diavolo&acqua santa
La Sorgente del Vino
Si va a Sestri Levante, a girare per i tavoli di Mare&Mosto, per quella cosa che chiamiamo location, che pure in due giornate grigie e di pioggia merita abbondantemente il viaggetto. La Baia del Silenzio, la spiaggia, le barche a riva, con l'effetto mare d'inverno di questo memorabile (in quanto invernale) maggio 2019 sono tutti elementi di grande bellezza che hey, quasi ti potrebbero distrarre dagli assaggi. Fortuna che piove quindi si sta dentro al Convento dell'Annunziata, belli concentrati.

Siccome serve sempre un filo rosso che connetta la rassegna e le dia un'identit?, qui si assaggia solo Liguria. E accade un fatto insolito, vista lo schieramento tra filosofie produttive che ormai s'? determinato: da una parte le fiere di vini naturali, dall'altra tutto quanto il resto - qualunque cosa sia, e pure la prima categoria non ? facilissima da definire. Qui invece li troviamo tutti e due, i produttori: i naturali un po' radical e i convenzionali che boh, ti dicono: eh, s?, ci sono anche io.

Il diavolo e l'acqua santa assieme. E siccome a me le categorie, soprattutto quando sono schieramenti, finiscono per sembrare respingenti, mi piace saltare, qui a Mare&Mosto, di palo in frasca. Quindi assaggio serenamente Possa e Bosoni, che, vi assicuro, sono un po' come il giorno e la notte. Quale ti piace? Quale ti dispiace? Per me funziona (alle solite) nello stesso modo: dipende da che c'? nel bicchiere. Per esempio: Possa ha schierato, di nuovo, uno Sciacchetr? encomiabile. Bosoni aveva il Vermentino Etichetta Nera che (giuro) profumava di pesto. Ma mica solo basilico, eh. C'era tutta la ricetta, i pinoli il pecorino l'olio di oliva. Insomma una cosa mai vista e un bel po' spiazzante. Mi ? piaciuto? Beh, s?.

In generale di questa rassegna potrei segnalare le produzioni che vendo, come fossi un auto-influencer. Quindi meraviglioso il Cinqueterre 2018 Perci? di Cheo. Altrettando il Rossese 2018 di Terre Bianche. Ma siccome non ce la faccio, devo dire strabene di quelli che non vendo e che berrei e riberrei un giorno s? e uno no. I Rossese (tutti) di Giovanna Maccario. Quello di Ka' Mancin?. Tra l'altro ? stata una rassegna interessante per i rossi, che insomma identifichiamo un po' meno con la liguritudine, e invece sui miei appunti ci sono punteggi altissimi per Pulin 17 di Bruna (granaccia e un po' di syrah e barbera), Shalok 16 di Poggio Gorleri (granaccia). Sui bianchi per me trionfano sempre, alle solite, Maria Donata Bianchi (vermentino) e Laura Aschero (pigato). Sul fronte che definiamo naturale, ma sappiamo che la definizione sfugge tra le dita come la sabbia fine della Baia del Silenzio, per me c'e' Daniele Parma e Casa del Diavolo - con tutta la produzione.

Il fatto ? che non so risolvermi nella scelta tra i due stili. Non ne ho proprio alcuna voglia.
TrackBack
[01/01/1970, 00:00] Tramonti, 30 novembre. Tintore day
Happening di sapori e visite guidate per condurre gli appassionati alla scoperta dei vitigni centenari coltivati sorprendentemente a piede franco E’ una delle trentaquattro varietà autoctone presenti in Campania. Si tratta del Tintore che, insieme con altre tipologie di uve cosiddette minori, seppur produttivo risulta non essere ancora iscritto nel registro nazionale delle varietà di viti. E per far sì che si proceda in tempi brevi al riconoscimento del secolare ...
TrackBack
[07/19/2008, 18:00] Piemonte: dati di produzione 2004-2006 delle DOC e DOCG

[English translation at the end of the document]
Fonte: Federcoc, Istat
Continuiamo a pubblicare i dati Federdoc, per cui abbiamo ora una visibilita? su 3 anni per le superfici e su 2 anni per la produzione di vino (2005-06). Dopo aver analizzato il Veneto, parliamo oggi di Piemonte, che ha prodotto nel 2006 2.1m/hl di vino DOC su 38200 ettari. Le principali denominazioni sono l?Asti con 565k/hl nel 2006 (+7%) su 9900ha, seguita dalla denominazione di ricaduta Piemonte (276k/hl su 4500ha) e dalle 3 denominazioni Barbera (Asti, Monferrato e Alba rispettivamente). Segue al sesto posto il Barolo che nel 2006 e? stato prodotto su 1723ha per un totale di 92k/hl, che corrispondono a un equivalente di circa 12.2m di bottiglie.


La Sorgente del Vino
(more…)

La Sorgente del Vino

La Sorgente del Vino
TrackBack
[09/09/2008, 04:05] My week in review
Strappo's had a hell of a week. May I vent? Posso sfogarmi? (It means "may I vent"). 1. He went out to dinner 26 times. He enjoyed one. 2. He vowed to drink less. He has, a tad. His life is not redeemed regardless. 3. He came down with shingles. I believe this is the modern name for one of the afflictions with which Yahweh smote Job. Well forgive him for being a Gay-American for Obama. Job is the one on the ground being covered in angelic effluents . ....
TrackBack
[08/24/2008, 21:49] Sorsi d'autore 2008 a Monteforte d'Alpone
Formula rinnovata quest'anno per la bella manifestazione "Sorsi d'autore": appuntamenti concentrati in quattro serate - da venerd? 29 agosto a luned? 1 settembre - percorsi di esplorazione del territorio su due ruote (in collaborazione con agriturismi e con l'associazione Amici...
TrackBack
[05/20/2008, 11:40] La noce moscata

La Sorgente del VinoQuanti di voi usano la noce moscata? Io spesso, o almeno ogni volta penso possa starci bene. Questa adorabile spezia mi sembra che spesso sia utilizzata solo nelle solite ricette: quando si fa la besciamella, in alcuni dolci oppure quando si fanno le polpette o i tortellini.

Questa spezia originaria dell’Indonesia, con il suo inebriante profumo dovuto alla presenza di un olio aromatico, può donare ai cibi delle note veramente particolari.

Una ricettina veloce, in cui la noce moscata dà un notevole contributo in termini di esperienza olfattiva è il mango nello stagno. Si taglia il mango a pezzi non troppo piccoli, lo si mette in una ciotola e gli si versa sopra una parte di aperol, una di ginger ed infine si grattuccia a piacere (io tendo ad abbondare) la noce moscata.

Se mentre preparate questa simpatica e voloce, oltre che gustosissima, ricetta avete degli amici con voi, farete una magnifica figura se macinerete la noce moscata con un macinino professionale molto carino. Penseranno che siete dei veri cuochi :p Provare per credere!

Sto parlando del macina noce moscata della Ad Hoc, che potete acquistare su Granshop.it.

La Sorgente del Vino La Sorgente del Vino La Sorgente del Vino
TrackBack
[02/26/2013, 09:00] Charles Heidsieck Brut Ros? Reserve

Un rosato particolarmente delicato e suadente, dal colore pallido ma sereno e appagante. Ottenuto con quasi il 20% di vin de Reserve (di cui 6% vino rosso) ha naso che stuzzica tra ribes rosso melograno cipria e floreale delicato, note balsamiche e anche tanta pasticceria tra crema, vaniglia e pan briosciato. Bocca che non tradisce gli zuccheri presenti e che si rivela equilibrata e leggiadra con un finale non scontato e di lunga persistenza.

Grandissimo su salumi profumati e tartine al cinghiale, non solo sui crostacei!

 

La Sorgente del Vino La Sorgente del Vino La Sorgente del Vino La Sorgente del Vino La Sorgente del Vino La Sorgente del Vino
La Sorgente del Vino
TrackBack
[10/04/2019, 08:55] Furnirussi Tenuta e Ristorante Il Ficheto ? Serrano di Carpignano Salentino (LE) ? GM Luigi De Santis, Chef Angelo Motolese

Come sappiamo VG ??amante del buono, del bello e del nuovo ed ha questa volta deciso di approfondire le sue conoscenze della Puglia; pi? precisamente del Salento, dove ha scoperto la tenuta Furnirussi, dove il km0 diventa di lusso. L?albergo nel cuore della Grecia Salentina ? circondato da 20 ettari di ficheto biologico, il pi? grande d?Europa da cui ha preso il nome il ristorante della struttura. Tra i servizi che offre ai suoi ospiti ? presente un?azienda agricola che coltiva frutta e ortaggi biologici a km0 da proporre sia per la colazione che nel men? del ristorante. La cucina ? infatti il perfetto riflesso di una tradizione profondamente radicata che cerca espressione attraverso prodotti e persone uniche.

Archivio storico reportage:

-> Reportage del 18 Marzo 2016

Il borsino delle guide cartacee 2019
Michelin non segnala il ristorante
Espresso non segnala il ristorante
Gambero Rosso non segnala il ristorante

La squadra

Lo staff dell’hotel

General Manager, F&B, Sales & Marketing Director: Luigi De Santis?
Capo Ricevimento: Mattia Montinaro
SPA Manager: Cinzia Marzo
Housekeeping Manager: Stefania Mangia

Lo staff di cucina

F&B Manager: Luigi De Santis?
Executive Chef: Angelo Motolese
Chef de partie: Jennifer Bianchi, Christian Del Priore, Franco Proietti
Chef de rang: Gabriele Scrimieri, Graziano Guerrazzi
Commis: Alberta Qualtieri, Maristella Contestabile, Silvia De Vitto

Lo staff di sala

F&B Manager: Luigi De Santis?
Chef de rang: Gabriele Scrimieri, Graziano Guerrazzi?
Commis: Alberta Qualtieri, Maristella Contestabile, Silvia De Vitto

Arrivati a destinazione!

La Sorgente del Vino

L’ingresso

La Sorgente del Vino

La Tenuta dispone dei seguenti servizi: Restaurant; Pool Restaurant; 1000 mq bio design pool; SPA; Fitness centre; Conference Room; 24 h Concierge.

Gli interni

La Sorgente del Vino

La Sorgente del Vino

Dettagli…

La Sorgente del Vino

La suite di VG

La Sorgente del Vino

Il salottino

La Sorgente del Vino

La sala da bagno

La Sorgente del Vino

La vasca…

La Sorgente del Vino

… e la doccia

La Sorgente del Vino

Amenities

La Sorgente del Vino

Il mini bar

La Sorgente del Vino

La Sorgente del Vino

Il balconcino

La Sorgente del Vino

La vista meravigliosa sulla piscina all’aperto dalla camera di VG

La Sorgente del Vino

Camere

Tariffe delle camere: Jr Suite Classic da ? 209 a ? 409; Jr Suite Deluxe da ? 289 a ? 469; Suite Executive da ? 459 a ? 649; Presidential Suite da ? 519 a ? 749.

SPA

Su consultazione: brochure SPA

Fitness centre

La Sorgente del Vino

La piscina all’aperto

La Sorgente del Vino

La Sorgente del Vino

Il bancone del bar

La Sorgente del Vino

Aperitivo in giardino

La Sorgente del Vino

Il GM Luigi De Santis ci d? il suo benvenuto

La Sorgente del Vino

A destra: Negroni
A sinistra: Gin tonic

La Sorgente del Vino

Gamberi!

La Sorgente del Vino

Ci accomodiamo al nostro tavolo per proseguire la degustazione

La Sorgente del Vino

Men?

Riportiamo, come sempre, il men? alla carta.

La carta

Antipasti

Frisa e Sashimi! ? 15
Mare Nostrum ? 25
Semplicemente Burrata ? 12
Parmigiana di Melanzane our way ? 12
Cozze belle! ? 12
Tartara ? 15

Pasta e risotti

Spaghettone Furnirussi ? 18
Raviolone our way! ? 15
Riso(tto) Patate e Cozze! ? 15
Pasta e ceci ? 12
Benedetto goes to the sea! ? 18

Pesce

Branzino nell?orto ? 20
Baccal? alla Salentina ? 22
Una frittura… delicatissima ? 18
Calamaro semplice semplice ? 15
Scampi e gamberoni ? 40
Pescato del giorno ? 80 al kg
Aragosta e astice blu ? 120 al kg

Carne

Tagliata di manzo e Parmigiano Reggiano a scaglie ? 18
Agnello, patate e carciofi ? 18

Contorni

Insalata dell?orto ? 10
Rucola, pomodoro datterino e cipolla rossa ? 10
Verdura grigliata, al vapore o ripassata ? 8
Patate al forno e rosmarino ? 8

Dessert e gelati

Gelati e sorbetti fatti in casa ? 8
Tiramis? ? 8
Torta Pasticciotto ? 8
Cassata Salentina ? 8
Fruttone ? 8

Abbinamento Vini
Optiamo, come di consueto, per il servizio al calice.

La Sorgente del Vino

Cardellino Chardonnay Alto Adige – Elena Walch

Piattooo!

Burratina

La Sorgente del Vino

Burrata di Andria, pomodoro datterino e basilico fresco.

La Sorgente del Vino

Cozze gratin

La Sorgente del Vino

Cozze Portonovo gratinate con pane, pecorino sardo, pomodoro secco, prezzemolo e aglio, accompagnate da una marmellata di pomodoro secco.

La Sorgente del Vino

Frisa Sashimi

La Sorgente del Vino

Frisa scomposta, pomodoro datterino bio, cicoria bio, capperi, tonno sottolio, cipolla rossa di Tropea, tonno sashimi.

La Sorgente del Vino

Spaghetto aglio, olio, peperoncino e scampi saltati

La Sorgente del Vino

La Sorgente del Vino

Trucioli ceci di Spello e cozze sgusciate di Portonovo

La Sorgente del Vino

La Sorgente del Vino

Baccal? alla Salentina

La Sorgente del Vino

Filetto di baccal? cotto a bassa temperatura, rag? di pancia di baccal?, pomodoro datterino, olive celline e patate lesse.

La Sorgente del Vino

Patate di Nard? arrosto

La Sorgente del Vino

Polpo grigliato, purea di fave e insalata di cicoria cruda

La Sorgente del Vino

Verdure grigliate del nostro orto

La Sorgente del Vino

Insalata Furnirussi

La Sorgente del Vino

Cicoria, capperi, cipolla di Tropea.

Al risveglio, colazione in terrazzo!

La Sorgente del Vino

La Sorgente del Vino

Dolce…

La Sorgente del Vino

… e salato

La Sorgente del Vino

La Sorgente del Vino

Colazione a buffet

La Sorgente del Vino

La Sorgente del Vino

La Sorgente del Vino

La scelta di VG

La Sorgente del Vino

VG insieme al GM Luigi De Santis

La Sorgente del Vino

Cucina

Non indifferente ? l?attenzione che l?executive chef Angelo Motolese pone nel ricreare la sua tradizione in ogni piatto. Le materie prime eccellenti (di cui molte coltivate in loco) sono protagoniste del men?. Fresche, colorate e profumate sono le proposte della cucina che non stravolge le forme, ma dedica maestria e tecnica alla rievocazione dei sapori autentici.

Servizio e accoglienza

Dalla ricezione all?azienda agricola i servizi sono meticolosamente curati a 360?. ? chiaro che per la Tenuta Furnirussi non esiste il caso. Preparazione, ricerca e attenzione sono alla base del loro lavoro ogni giorno.

Conclusioni

Come essere ospiti in un sogno. Sar? che la tenuta mantiene uno stile da ?fine-home?, sar? che i prodotti offerti sono ?homemade?, ma atmosfera, cibo e persone richiamano quella sensazione di casa?che ognuno di noi cerca quando intraprende un viaggio, sebbene si tratti di una location estremamente rinomata.

 

La Sorgente del VinoViaggiatore Gourmet

Furnirussi Tenuta e Ristorante Il Ficheto
73020 Serrano di Carpignano Salentino (LE)
Strada Comunale Scine, 29
Tel. (+39) 0836 1975150
E-mail: info@furnirussi.com
Sito internet: www.furnirussi.it

 

L'articolo Furnirussi Tenuta e Ristorante Il Ficheto – Serrano di Carpignano Salentino (LE) – GM Luigi De Santis, Chef Angelo Motolese proviene da ViaggiatoreGourmet alias AltissimoCeto!.

TrackBack
[01/01/1970, 00:00] Cena etnica a Ferrara
TrackBack
[06/16/2008, 12:34] Sangria

La sangria ? una bevanda alcolica a base di vino e frutta di origine spagnola e portoghese. Inoltre, va servita fredda. Per il resto, non esiste una ricetta unica. La sangria ? un drink che viene fatto molto con l’ispirazione, mettendo un po’ di questo e un po’ di quello.

Una versione base (che quindi lascia ampio spazio all’improvvisazione) pu? essere quella che segue.

Ingredienti:
- 1 bottiglia di vino rosso (di qualit?, se volete una sangria all’altezza delle aspettative!)
- 2 arance
- 2 limoni
- 2 pesche
- 1 cucchiaino di zucchero
- soda (o gassosa), circa 25 cl

Procedimento:
spremete una arancia ed un limone e versate il succo in una grossa coppa o un’ampia caraffa. Tagliate invece a fettine sottili l’altra arancia e l’altro limone. Mettete anche queste fettine nella coppa. Tagliate le pesche a pezzetti e mettete anche questi nella coppa. Versate anche il vino e aggiungete lo zucchero. A questo punto, mescolate un po’ il tutto e mettete in frigo per diverse ore (la sangria deve essere fredda!).
Prima di servire, aggiungete la soda e del ghiaccio.

Come detto, questa ? una versione base (molto base) della sangria. Spesso nella sangria si trovano anche altri ingredienti, come chiodi di garofano, cannella, vaniglia, qualche superalcolico (gin, cointreau, rhum, brandy, vodka, etc…), altra frutta (mele, pere, etc.).

Inoltre, in alcune zone della Spagna esiste anche una versione fatta con vino bianco anzich? rosso e prende il nome di sangria blanca.

Non esistendo una ricetta ufficiale, ? chiaro che un ingrediente chiave diventa l’ispirazione del momento. L’unica cosa davvero importante da tenere a mente ? che tutti gli ingredienti (a partire dal vino, ovviamente) devono essere di qualit?. Con questo non dico che vada usato del Barolo, ovviamente. Per? evitate vini da 1€ al litro, ecco La Sorgente del Vino

In particolare, vi consiglio un rosso abbastanza corposo: aglianico, cannonau, primitivo, etc.

La Sorgente del Vino La Sorgente del Vino La Sorgente del Vino
TrackBack
[01/01/1970, 00:00] Si va in vacanza all'estero? Informiamoci sugli eventi enogastronomici
Poi non venitemi a dire che non mi preoccupo che abbiate tutte le informazioni necessarie per non rimanere a bocca asciutta, ovvero senza vino e cibo! Avete in progetto di andare in Cina, in California, in India e non sapete se e quando fanno eventi enogastronomici che vale la pena andare a vedere? Detto fatto, con una certa fatica vi ho preparato uno schema con tutti i loghi e gli indirizzi delle principali manifestazioni internazionali e italiane. Non sono tutti, questo ? certo, sia perch? non tutti hanno il sito, sia perch? non tutti sono gi? pronti con data e luogo. Ma direi che come assortimento non ? male no? A proposito, le stesse cose le potete trovare nella sezione "Mostre e fiere" di laVINIum, ovviamente con i relativi aggiornamenti.Buona visione! Expovina PrimaveraZ?rich, 15-18 lug. 2008 Finger Lakes Wine FestivalWatkins Glen, 18-20 lug. 2008 26?me F?te du Vin et de l'Artisanat d'ArtSaint R?my de Provence, 25-27 lug. 2008 10? Salon des Vins d'AnianeAniane, 26-27 lug. 2008 Vintage OhioKirtland, 1-2 ago. 2008 Foire aux Vins d'AlsaceColmar, 08-17 ago. 2008 Rambling Ros?San Antonio, 16 ago. 2008 Supermarket ExpoCairo, 28-31 ago. 2008 Sonoma Wine Country WeekendSonoma Valley, 29-31 ago. 2008 International Exhibition and Conferencefor the Food & Beverage IndustryShanghai, 3-5 set. 2008 International Food Industry ExhibitionAlmaty, 4-7 set. 2008 Wine, Food & Music FestivalChicago, 5-6 set. 2008 The 24th Annual WinesongFort Bragg, 5-6 set. 2008 March? des Vins de SaumurSaumur, 6-7 set. 2008 VineaSierre, 6-7 set. 2008 Speciality & Fine Food FairsLondon, 7-9 set. 2008 Rassegna del Vino Pigato edegli altri Vini Doc LiguriAlbenga, 9-14 set. 2008 Salone Professionale dei Prodotti AlimentariKortrijk, 10-11 set. 2008 20? Salone Internazionale del NaturaleBologna, 11-14 set. 2008 Wine, Food & Music FestivalNaperville, 12-13 set. 2008 Festival of the VineGeneva, 12-14 set. 2008 International Food Ingredients ShowPolagra, 15-17 set. 2008 6th Foodstuffs, Drinks, Packagingand Equipment ExhibitionAtyrau, 17-19 set. 2008 16th International Exhibtion of Food & DrinkBangkok, 17-20 set. 2008 Wine & Spirits AustraliaMelbourne, 22-25 set. 2008 Fine Food AustraliaMelbourne, 22-25 set. 2008 Cape Wine 2008Cape Town, 23-25 set. 2008 X Festival Nazionale dei Primi PiattiFoligno, 25-28 set. 2008 Salon de l'AlimentationBrussels, 4-19 ott. 2008 The Restaurant ShowLondon, 6-8 ott. 2008 Wine for AsiaSingapore, 16-18 ott. 2008 Rocky Mountain Wine & Food FestivalCalgary, 16-18 ott. 2008 Food & Wine FestivalAtlantic City, 17-19 ott. 2008 Mostra dei Merlot d'ItaliaAldeno, 17-19 ott. 2008 Foire du VinRoeselare, 17-19 ott. 2008 5? Forum dei vini autoctoniBolzano, 20-21 ott. 2008 Rocky Mountain Wine & Food FestivalEdmonton, 23-25 ott. 2008 Wine, Food & Good LivingHelsinki, 23-26 ott. 2008 The Wine ShowLondon, 23-26 ott. 2008 Pinot On The River FestivalForestville, 24-26 ott. 2008 The Wine Exhibition of The Iberian WorldMiami, 25-27 ott. 2008 International Wine FairMiami, 25-27 ott. 2008 Salon du VinB?le, 25 ott.-2 nov. 2008 Fiera Campionaria RegionaleArtigianato, Gastronomia, EnologiaBiella, 25 ott.-2 nov. 2008 World Food UkraineKiev, 28-31 ott. 2008 International Wine FestivalDenver, 29 ott.-1 nov. 2008 National Barbecue FestivalDouglas, 31 ott.-1 nov. 2008 Salon GourmetSinne, 31 ott.-1 nov. 2008 Salon du Vin et du FromageFloreffe, 31 ott. - 2 nov. 2008 BBC Good Food ShowGlasgow, 31 ott. - 2 nov. 2008 Giornate del Riesling Alto AdigeNaturno, 4-9 nov. 2008 6th International ConferenceAgriculture and Food IndustryAlmaty, 5 nov. 2008 Wine & Gourmet AsiaMacau, 5-7 nov. 2008 New World Wine & Food FestivalSan Antonio, 5-9 nov. 2008 Salone Professionale Tecnica edEquipaggiamenti per Viticoltura ed EnologiaLisbona, 6-8 nov. 2008 23rd Annual Wine Food & ShowOttawa, 7-9 nov. 2008 Good Food & Wine ShowBrisbane, 7-9 nov. 2008 International Wine FairMonaco, 7-9 nov. 2008 Salon Normand du Vin &de Produits de TerroirRouen, 7-11 nov. 2008 International ExhibitionFoodstuffs, Drinks, Packagingand Equipment for Food Industry Dushanbe, 11-13 nov. 2008 48? European Trade Fairfor the Beverage IndustryDushanbe, 11-13 nov. 2008 International Exhibition and Conferencefor the Food & Beverage IndustryMumbai, 13-15 nov. 2008 BBC Good Food ShowLondon, 14-16 nov. 2008 The Northwest Food and Wine FestivalLos Angeles, 15 nov. 2008 Gourmet Food & Wine ExpoToronto, 20-23 nov. 2008 International Exhibition forPackaging & Processing of RawMaterials for the Food Industry Moscow, 25-28 nov. 2008 World Food MarketLondon, 26-27 nov. 2008 BBC Good Food ShowBirmingham, 26-30 nov. 2008 Ein PrositTarvisio-Malborghetto, 29 nov.-3 dic. 2008 VinitechBordeaux, 2-4 dic. 2008 India's Food, Drink &Hospitality Professional MeetNew Delhi, 2-4 dic. 2008 Food & HospitalityShanghai, 4-6 dic. 2008 Food & LiveMonaco, 4-7 dic. 2008 Mostra Mercato dell'Artigianatoe dell'EnogastronomiaRoma, 11-14 dic. 2008 Salone Internazionale Svizzero del GustoLugano, 12-14 dic. 2008 India InternationalFood & Wine ShowNew Delhi, 15-17 gen. 2009 Salone Internazionale Gelateria,Pasticceria e Panificazione ArtigianaliRimini, 17-21 gen. 2009 Salon des Vins de LoireAngers, 2-4 feb. 2009 Marlborough Wine FestivalMarlborough, 13-15 feb. 2009 XVIII International Wines& Spirits ContestChisinau, 14-15 feb. 2009 Wines & Spirits ExhibitionChisinau, 18-21 feb. 2009 Boca Bacchanal Celebrating Wine & FoodBoca Raton, 27 feb.-1 mar. 2009 Montecarlo Wine FestivalMontecarlo, 28 feb.-2 mar. 2009 International Exhibitionfor Food & IngredientsS. Pietroburgo, 1-3 apr. 2009 Scottsdale Culinary FestivalScottsdale, 14-19 apr. 2009 19th Annual FloridaWinefest & AuctionSarasota, 23-26 apr. 2009 Food & Hotel VietnamHo Chi Minh City, 1-3 ott, 2009 Salon d'affaires internationalpour les acteurs des fili?resVin et Fruit et L?gumesMontpellier, 1-3 dic. 2009 Salone dell'AgricolturaTulln, 2-6 dic. 2009
TrackBack
Tecnorati