TagCloud:


Link to us:



  Blogs & Sites:



 






Mondo Di Vino
Mondo Di Vino





[06/21/2020, 15:15] Ceresio 7 Pools & Restaurant ? Chef Elio Sironi ? Patron L.Pardini ? E.Grassi ? M.Civitelli

Ceresio 7 sorprende a prima vista con uno skyline mozzafiato: uno scorcio invidiabile sulla citt? che regala un punto di osservazione della nuova area di porta Garibaldi con i suoi imponenti grattacieli e l?algida struttura del cimitero Monumentale. Questa cornice sorprendente, al quarto piano, valorizza una cucina elegante, dai gusti immediati. Piatti, realizzati con materie prime italiane sceltissime, serviti da una garanzia di attenzioni, accoglienza e rapporto con il cliente impeccabili. Un?atmosfera industrial-chic che offre una fuga dalla routine metropolitana, rendendo Milano contemporanea nel panorama gastronomico europeo.

La guida della cucina ? affidata alle sapienti mani e mente dello Chef Elio Sironi, il cui segno distintivo ? la ?semplicit? esigente? che contraddistingue la base di ogni portata, insieme all?italianit? e quindi al twist di tradizione e valorizzazione dei sapori.

La regia ? affidata ai ?padroni di casa?: il trio Grassi, Pardini, Civitelli?che hanno fatto?breccia?sin da subito con la loro?proposta, un rituale di accoglienza che fa sentire il cliente coccolato dall?inizio alla fine.

Ceresio 7 offre due piscine panoramiche, un lunch sui tavolini in terrazza fino all?aperitivo da sorseggiare al tramonto a bordo piscina, prima di godersi una cena stellata e un avvolgente cocktail finale in un ambiente caldo ed elegante.

 

La Squadra:

Lo staff in cucina

Chef:?Elio Sironi
Pastry chef:?Ilaria Ferr?
Sous chef:?Marco Pemaro, Filippo Castellucci

Lo staff in sala

Patron:?Edoardo Grassi, Marco Civitelli e Luca Pardini
Chef de rang:?Omar Frasca

Partiamo con un aperitivo in terrazza a bordo piscina…

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Cocktails in arrivo!

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Serviti con mandorle salate e patatine Patatas Nana.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

CENTENARIO – Omaggio al conte Negroni
Koskue Rye gin, Bitter Riserva Martini, Vermouth & Barolo Chinato Cocchi, Farmily Asia.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

MALACCA
Tanqueray gin, sherbet al pompelmo rosa e cardamomo, St. Germain, lime, mandarino Miyagawa.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

In arrivo anche un finger dalla cucina: carpaccio di tonno rosso con julienne di ortaggi in sa?r.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Ci spostiamo al nostro tavolo per procedere con il pranzo.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Degustiamo il Bianco di Rosso della Diesel Farm di Marostica, Chardonnay in purezza, annata 2014, servito da Edoardo Grassi.

Dal colore giallo vivido, minerale e intenso, questo vino elegante e setoso al palato ? perfetto per iniziare.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Piattoooo!!!

Iniziamo con un intrigante gioco di colori e sapori: granchio reale al vapore, zenzero, melone e saor di ortaggi. Una carezza di benvenuto che introduce un menu perfetto per la stagione calda.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Sfizioso seguito di gratin di capesante, asparagi, indivia e pepe verde per un ottimo equilibrio di sapori.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Una piccola pausa dai sentori minerali e delicati del pesce con una portata che rivoluziona il palato a base di porcini cacio e pepe, timo, nocciola e pastinaca. La nocciola gentile accompagna molto bene la sapidit? del cacio abbinato alla delicatezza del porcino, mentre la nota leggermenta acidula e ricca della pastinaca ne eleva i sentori.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Torniamo al mare con un primo piatto d’impatto: tagliolini alla granseola, cipollotto, lime e pepe rosa. Profumatissimo e colorato, un incontro di sapori decisivi e molto intensi.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Piatto signature dello chef Elio Sironi: spaghetto al pomorodo, caprino e buccia di limone. Il formaggio fresco di capra presenta un sapore decisivo per il piatto, che eleva la salsa di pomodoro in un gioco di temperature differenti e sapori persistenti.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Proseguendo un delizioso astice alla Catalana, delicato ma deciso. Un piatto comfort per nulla banale.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Acqua pazza di mare…un tripudio di sapori a base di seppie, polpo, ricciola e triglia. Leggerezza e felicit?, profumi che ricordano la gioia delle prime giornate di sole dopo inverni lunghi.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Lo chef viene a farci un saluto al tavolo!

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Un calice di Chianti Classico Riserva Capannelle annata 2015.

Equilibrato ed innovativo, gode di una grande polpa, 100% Sangiovese, con aromi decisi ma tannini sottili, dal finale lungo e persistente.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Per una conclusione perfetta con caff? e piccola pasticceria, torniamo a bordo piscina.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Cucina

Il menu segue la stagionalit? e l?offerta del mercato con grande gusto e finezza di abbinamenti, garantendo una variazione periodica, un?attenzione metodica e un?appassionata ricerca di prodotti sempre selezionati, essendo lo chef specializzato nella cucina mediterranea gourmand.

Servizio e accoglienza

Ceresio 7 ? caratterizzato da un ambiente di tendenza e di design, in cui Luca Pardini, Edoardo Grassi e Marco Civitelli vi accoglieranno con eleganza, passione, e grande esperienza garantendovi precisione, senza mai mancare di un sorriso gentile e un servizio inappuntabile.

Conclusioni

Possiamo concludere, confermando ancora una volta, quanto Ceresio 7 si possa candidare tra le terrazze pi? esclusive del panorama Meneghino, con caratteristiche internazionali ?cool? pur proponendo concretezza ed estrema qualit?.

Un GRANDE GRAZIE e a presto!!!

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo CetoCeresio 7 Pools & Restaurant
Via Ceresio, 7
20154 Milano
Tel. 02 310 392 21
Aperto tutti i giorni


E-mail:?
info@ceresio7.com
Sito internet:?www.ceresio7.com

La prenotazione ? caldamente consigliata

L'articolo Ceresio 7 Pools & Restaurant – Chef Elio Sironi – Patron L.Pardini – E.Grassi – M.Civitelli proviene da ViaggiatoreGourmet alias AltissimoCeto!.

TrackBack
[06/08/2020, 13:39] ?cole Ducasse: Con Altissimo Ceto Punto di Riferimento Internazionale Della Formazione Culinaria

E’ un piacere ed un onore comunicarvi di essere stati scelti come ambasciatori per l’Italia di ?cole Ducasse.? Per un portale, un network (Altissimo Ceto), un club (Viaggiatore Gourmet) come i nostri che indirizzano sia il mondo dei migliori tra i professionisti, che quello degli appassionati gourmet, ? davvero un punto di testimoniata autorevolezza acquisita. Del resto da tempi non sospetti, ovvero dal 2006 vi abbiamo accompagnato in quattordici anni di meravigliosi viaggi enogastronomici quotidiani, che ci consentono oggi di essere il partner ideale nel ruolo di Brand Ambassador per una delle scuole di gastronomia pi? prestigiose al mondo.

Oggi inizia il nostro viaggio con ?cole Ducasse. Stay tuned!

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

 

 

Claudio Sacco – Editor in Chief

 

 

 

 

FILOSOFIA D?ECCELLENZA NELL?ARTE CULINARIA E DI PASTICCERIA

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Ecole Ducasse: Punto di Riferimento Internazionale Della Formazione Culinaria

?Ho sempre cercato di trasmettere la mia visione della cucina e della cottura. Condivido il mio know-how e la mia esperienza con tutti i giovani desiderosi di apprendere, le persone in cerca di riqualificazione o professionisti che desiderano rafforzare le proprie capacit? e questo tenendo costantemente presente: la pratica dell?eccellenza?

Alain Ducasse

–> Leggi di pi?

 

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

La Storia

Supportata dal gruppo Sommet Education e guidata da un?affermata ambizione internazionale e ancorata al suo patrimonio francese, Ducasse Education diventa ?cole Ducasse.

Come le scuole d?arte e artigianato, il marchio riflette da vicino la filosofia dell?eccellenza portata avanti da Alain Ducasse, combinando una perfetta trasmissione di padronanza delle tecniche e abilit? culinarie con un approccio decisamente contemporaneo alla gastronomia. Fondata nel 1999, l? Ecole Ducasse diventa un punto di riferimento indiscutibile in termini di eccellenza educativa nel campo delle arti culinarie e della pasticceria.

L?offerta formativa si arricchisce per rispondere ad una domanda sempre pi? internazionale nel rigoroso rispetto del DNA Ducasse. ?Una filosofia orientata all?eccellenza, che coniuga l?insegnamento di una perfetta padronanza delle tecniche e del know-how in cucina ad un approccio decisamente contemporaneo alla gastronomia?, affermano i vertici. Qui chef, docenti d?eccezione accompagnano gli allievi nel percorso formativo.

I programmi accademici includono lauree triennali, corsi per cambiare carriera e formazione professionale continua, nonch? corsi privati per gli appassionati dell?arte culinaria e di pasticceria.

–> Leggi di pi?

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

L’Offerta Formativa

I Bachelors sono programmi triennali con lo scopo di trasmettere competenze tecniche, manageriali e imprenditoriali, rivolti a giovani diplomati che sognano una carriera in hotel di lusso, nel settore della ristorazione e della pasticceria.

I Programmi di Riconversione o Riqualificazione

La nostra vasta gamma di programmi offrono tutte le conoscenze e le competenze necessarie nel mondo delle arti culinarie e della cottura, con una scelta tra i nostri programmi da due a nove mesi.

? Gli Essentiels per scoprire i fondamenti del know-how francese in pochissimo tempo. Sono corsi intensivi di 2 mesi dedicati ad appassionati di cucina e pasticceria, rivolti sia ad adulti o giovani che vogliono trovare nuovi sbocchi e dare una svolta al proprio percorso professionale sia ad imprenditori del settore.

? I Dipl?mes sono veicoli per fare decollare un carriera con un allenamento pratico avanzato. Sono programmi intensivi di due, quattro o sei mesi rivolti agli appassionati di cucina e pasticceria, a chi desidera aggiornarsi o riqualificarsi professionalmente, agli imprenditori e a tutti coloro che vogliono lavorare nel mondo della gastronomia. Vantano la consulenza di alcuni tra i migliori esperti del settore: Meilleurs Ouvriers de France, campioni internazionali, chef e pastry chef di fama nazionale e internazionale, artigiani, esperti dell?h?tellerie.

? I Signature, un?esperienza eccezionale di impredimento e immersione nella filosofia di Alain Ducasse. Sono due esclusivi programmi full immersion in lingua inglese della durata di 8 mesi, progettati specificatamente per coloro che vogliono crescere nei loro ruoli professionali o cambiare carriera e per professionisti principianti che desiderano intraprendere una carriera da chef o consulente in ambito culinario.

Le ?Formations Professionelles Continues? garantiscono il continuo sviluppo professionale attraverso una gamma di formazioni tecniche specifiche, fornite nei nostri campus o fuori sede, per soddisfare le elevate esigenze del nostro settore. Vi aiutiamo a raggiungere l?eccellenza con una gamma completa di formazioni. I corsi si svolgono in lingua francese:

? Sviluppati dai nostri istruttori capi, altamente qualificati, i corsi di formazione del Campus di Parigi forniscono consigli, suggerimenti e tecniche esclusive specifiche per il settore alberghiero e della ristorazione

? Guidati da artigiani di eccellenza, i corsi della Ecole Nationale Sup?rieure de P?tisserie, situata nel sud della Francia, offrono le competenze di grandi chef in pasticceria, cioccolato, pasticceria, pasticceria o gelateria.

Visualizza i Programmi

 

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

3 Campus in Francia

?cole Ducasse ? Paris Campus, un nuovo campus d?eccellenza a Meudon, che verr? inaugurato fine anno per studenti che vogliono specializzarsi in arti culinarie e pasticceria. Paris Campus ? uno spazio moderno che vuole affermarsi come centro indiscusso nella formazione di alto livello. Gli spazi interni, ispirati ai quattro elementi naturali, si snodano intorno a un grande spazio centrale pensato per agevolare le interazioni e il coworking: un punto di riferimento per incontrarsi, scambiare know-how e nuove idee. Il progetto comprende anche un knowledge center, una sala di analisi sensoriali e atelier dedicati alle arti culinarie e pasticcere.

?cole Ducasse ? ?cole Nationale Sup?rieure de P?tisserie, da oltre trent?anni scuola di riferimento di Yssingeaux nell?Alta Loira. Dedicata ai professionisti della pasticceria che desideran specializzarsi nei prodotti dolciari, nella panetteria, nella cioccolateria, nella confetteria e infine nella gelateria. Qui Luc Sconfiggi, Executive Chef, MOF e Ice Cream World Champion, accoglier? gli allievi per introdurli nel suo dolcissimo mondo.

?cole Ducasse ? Paris Studio, in una location unica, nel XVI arrondissement di Parigi, ? fornita di ben quattro cucine dove si organizzano corsi ed eventi per privati ed aziende, guidati da chef di altissimo livello si potr? viaggiare per il mondo con i sapori.

Visualizza i Campus

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Per Maggiori Informazioni:

T:? +39 348 87 05 600? – Referente per L’Italia:? ?daniela.amadei@ec.sommet-education.com

Network:

Facebook: https://www.facebook.com/EcoleDucasse/

Instagram: https://www.instagram.com/ecole_ducasse/

Linkedin: https://www.linkedin.com/company/ecole-ducasse/

L'articolo ?cole Ducasse: Con Altissimo Ceto Punto di Riferimento Internazionale Della Formazione Culinaria proviene da ViaggiatoreGourmet alias AltissimoCeto!.

TrackBack
[05/16/2020, 12:21] Hotel Palazzo Manfredi *****L ? Roma ? Ristorante Aroma Chef Giuseppe Di Iorio

Calabrese di nascita, londinese d’adozione e romano per vocazione: dopo anni di peregrinazioni ed esperienze, Giuseppe di Iorio si ? guadagnato l’onere di rappresentare l’Italia gastronomica da uno dei palchi pi? suggestivi ed invidiati del mondo. Qui nella terrazza dell’Hotel Palazzo Manfredi si vive in una cartolina, a pochi metri dai resti delle terme di Tito e di Traiano e della Domus Aurea nel parco del Colle Oppio, e con una commovente vista privilegiata sul Colosseo, una location che richiama una clientela internazionale e frotte di celebrit?. Chef di Iorio ? forte di una lunga esperienza nella ristorazione d’hotel, da allievo e braccio destro di un altro Giuseppe di origini calabrese, Giuseppe Sestito, che lo ha formato all’Hyde Par Hotel di Londra e lo ha voluto accanto nell’esperienza stellata del Mirabelle una volta tornati a Roma. E si ? fatto trovare pronto: la cucina del ristorante Aroma si tiene ben lontana dagli stereotipi romani, con composizioni di golosit? mediterranea, in cui i colori vivaci anticipano contrasti cangianti e brillantezza nei sapori.

La Squadra

In Cucina:?

Giuseppe Di Iorio – Executive Chef

Daniele De Santi – Michele Ainis Head – Pastry Chef

 

In Sala:

Damiano Verdone – Maitre D?Hotel

Alessandro Orfini – Maitre D?Hotel

Alessandro Crognale – Head Sommelier

 

Il benvenuto che troviamo ad attenderci in suite da parte dello chef Di Iorio.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Camera da letta al piano soppalcato.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Amenities.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

La vasca idromassaggio.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Dettagli…

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

L’esterno dell’hotel.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Aperitivo time!!

Degustiamo un Americano ed un Negroni insieme ad alcuni finger food da parte della cucina:

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Iniziamo con un calice di benvenuto!

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

In abbinamento ai desserts…

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Caff? e piccola pasticceria:

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Buonanotte!

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Il mattino dopo…

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

La colazione in camera.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

… con vista Colosseo!

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Lo spettacolare buffet della colazione, allestito davanti alla cucina a vista del ristorante.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Mini bomba alla crema ancora calda!

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Omelette di soli albumi con verdure.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Uova fritte.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Pane tostato e pancakes con sciroppo d’acero.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Un GRANDE GRAZIE a tutti per la meravigliosa accoglienza e… a presto!

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo CetoCucina

Un compendio di mediterraneit?, la cucina di Giuseppe di Iorio ? una sintesi perfetta di concretezza ed eleganza. Sapori netti e concentrati convivono e concentrati si coniugano a una piacevole leggerezza, dando sempre grande risalto a materie prime straordinarie, grazie soprattutto ad un attento lavoro su integrit? e contrasti della parte vegetale.

Servizio e accoglienza

Tutta la classe e il mestiere di un servizio da grande albergo. La brigata ? attentissima ai dettagli, impeccabile nella tecnica, puntuale negli abbinamenti e rodata con ritmi e automatismi

Conclusioni

Una grande cucina, golosa, contemporanea e trasversale, che racconta l’Italia in una delle ambientazioni pi? suggestive del mondo.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Palazzo Manfredi

Via Labicana, 125 – 00184 Rome
Tel. +39 06 77591380
Fax +39 06 7005638
info@hotelpalazzomanfredi.it
reservation@hotelpalazzomanfredi.it

Ristorante Aroma

Tel. +39 06 97615109

Fax +39 06 7005638

info@aromarestaurant.it

L'articolo Hotel Palazzo Manfredi *****L – Roma – Ristorante Aroma Chef Giuseppe Di Iorio proviene da ViaggiatoreGourmet alias AltissimoCeto!.

TrackBack
[05/15/2020, 08:03] Tano Passami L?Olio ? Milano ? Chef/Patron Tano Simonato

?Gli ingredienti principali della mia cucina sono creativit?, ricerca e professionalit?. Ma devono essere sempre conditi da tanta passione e duro lavoro, altrimenti si fa poca strada. Oggi, dopo 47 anni che mi occupo di cucina, posso dire senza nessuna incertezza che in questo ambito non sei mai arrivato, perch? domani c?? sempre qualcosa di nuovo da imparare?.?Impossibile non riconoscere a Tano Simonato una coerenza granitica.? Dopo 25 anni di onorato servizio infatti, per i quali “Tano passami l’olio” pu? a buon diritto definirsi un’insegna storica della scena gourmet milanese, ? il momento di raccontarne una nuova fase. Una nuova incarnazione della creatura di chef Simonato, che prende le mosse dalla nuova sede del ristorante, dalla storica via Villoresi a via Petrarca, a due passi dal Castello Sforzesco. Spazi pi? ampi, una nuova possibilit? di un tavolo in cantina, e la firma di Tano ben percepibile ovunque: una classicit? alleggerita e contemporanea, l’amore per l’arte, l’oro e il bordeaux. E, soprattutto, la sua personalissima cucina, che ormai pu? vantare una serie di portate classiche sufficienti per un’antologia. Ma non ? certo per guardare al passato che siamo qui, e men che meno Tano. Proviamo a scoprire cosa possiamo aspettarci da questo nuovo corso di una delle realt? che hanno fatto la storia della moderna ristorazione milanese.

La Squadra

Tano Simonato – Chef e Patron

Nadia Zoetti – Maitre e patron

Stefano Ceriani,

Alessandro Delnevo,

Stefano Mandelli,

Melissa Bonanno,

Nicolas Baldassarre,

Jos? Rosales,

Fabiana Rongon.

L’ingresso esterno della nuova location del? ristorante.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

La sala, rinnovata, mantiene luci soffuse e un’atmosfera “artistica”: sulle pareti citazioni di Tano e quadri per lui significativi.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Le fornitissima selezione di Olii Extravergine che verranno abbinati di volta in volta alle nostre portate.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Aperitivo iniziale a base di Prosecco della cantina Rive della Chiesa.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Riportiamo, come di consueto, le proposte di men? alla carta del ristorante.

Entrate

Uova di cristallo, albume, patata e Grana Padano

su riso nero e oro al tartufo. (Sett. 2015)

(bianco a richiesta)

35,00

Tessuto di parmigiano e patata con asparagi, il suocrumble e uovo poche. (Nov. 2019)

30,00

Cappesante caramellate in maionese di albume all?olio evo,

corallo con riproduzione di fave. (Nov. 2019)

35,00

Cilindri di patata, creme br?l? di Grana Padano uovo di quaglia caramellato, farina di porcini e champignon, champignon disidratati e tartufo glassato…al tartufo .(Sett. 2015)

(bianco a richiesta)

30,00

Quaglia al miele, uova di zucca,

verza piccante con crumble al caff? . (Nov. 2019)

35,00

Scampi fasciati di prosciutto d?oca vellutata di fagioli di Lamon. (Nov.2019)

35,00

Minestre

Ravioli di astice e mozzarella su spuma di carota

con spugna di fave di cacao. (Sett. 2019)

35,00

Riso carnaroli cotto in brodo di menta, agnello,

farina di menta e melograno. (Nov. 2019)

30,00

Agnolotti in brodo di cappone. (Nov. 2019)

30,00

Spaghetti alla chitarra ripieni di bottarga di uovo di gallina

in crema di burrata, Grana Padano,

pomodori canditi e bottarga di tonno. (Genn. 2018)

30,00

Lasagnetta al Vittel tonn?. (Nov. 2019)

30,00

Carni e Pesci

Sella di capriolo laccata nel suo fondo, miele e timo, topinambur e biscotto al timo.

(Nov. 2019)

50,00

Piccione al miele di tiglio e croccante di chiodini,

spugna di tartufo nero con Roche di zucca condita. (Nov. 2019)

50,00

Filetto di maialino Patanegra in crosta di fave di cacao e nocciole

con zucca affumicata e verza . (Sett. 2019)

50,00

Anatra croccante cotta a bassa temperatura laccata al melograno con il suo fegato, carciofino sott?olio e la sua clorofilla. (Nov. 2019)

50,00

^^^^^^^^^^^^^^^

Dal Pesce al Pesce 1. (Nov. 2019)

50,00

Cernia marinata agli agrumi e bietola, mozzarella bruciata,

barbabietola e biete rosse piccante. (Nov. 2019)

50,00

Zuppa di seppioline al rosa, pomodoro e ricotta, origano e cannella. (Nov. 2019)

50,00

Dessert

Cannoli di mandorla ripieni di mousse di ricotta alla mandorla

limone candito e gocce di cioccolato

con crema di agrumi e marmellata di mandorle . (Apr. 2010)

20,00

Dolce Amore

souffl? glac? al cioccolato e amaretto di Saronno

con zuppetta di caramello al mango. (Nov. 2019)

20,00

Cestino di patata con gelato alla mora e meringa di patata,

pistacchio sabbiato, sfera d?isomalto ripiena di chantilly e olio evo e caviale di lamponi. (Nov. 2019)

20,00

Pera al Porto con mousse di mandarino candito

la frolla al cacao e olio evo. (Nov. 2019)

20,00

Partiamo con il primo vino: un interessante Pinot grigio Ungherese del produttore Lechburg.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

La selezione di pani freschi fatti in casa. Davvero notevole il lavoro svolto sui panificati.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Partiamo con i piatti del nostro percorso! Arriva Tano a “scoperchiare” la cloche…

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Tartar di scampi, leggermente sbollentati in un brodo all’aracia, crema all’arancia, arancia disidratata, farina si scampi e broccolo romano.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

TESSUTO DI PARMIGIANO E PATATA CON ASPARAGI E UOVO POCH?. (NOV. 2019)…

interessantissima consistenza del tessuto, che pare proprio tale al palato.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

In abbinamento Olio del Garda Bresciano sull’uovo e Siciliano sulla tartar di scampo e arancia.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

CAPPESANTE CARAMELLATE IN MAIONESE DI ALBUME ALL?OLIO EVO, CORALLO CON RIPRODUZIONE DI FAVE. (NOV. 2019)

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

CILINDRI DI PATATA, CREME BR?L? DI GRANA PADANO UOVO DI QUAGLIA CARAMELLATO, FARINA DI PORCINI E CHAMPIGNON, CHAMPIGNON DISIDRATATI E TARTUFO GLASSATO…AL TARTUFO .(SETT. 2015)

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Prossimo vino: Pinot Nero di Villa Parens.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ZUPPA DI SEPPIOLINE AL ROSA, POMODORO E RICOTTA, ORIGANO E CANNELLA. (NOV. 2019)

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

QUAGLIA AL MIELE, UOVA DI ZUCCA, VERZA PICCANTE CON CRUMBLE AL CAFF? . (NOV. 2019)

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ANATRA CROCCANTE COTTA A BASSA TEMPERATURA LACCATA AL MELOGRANO CON IL SUO FEGATO, CARCIOFINO SOTT?OLIO E LA SUA CLOROFILLA. (NOV. 2019)

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

PESCATRICE IN FARINA DI POMODORO E CAROTE.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

In abbinamento beviamo La Barbera d’Asti “La Bimba” della cantina Gianluigi Orsini.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Primi Piatti in arrivo!

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

RAVIOLI DI ASTICE E MOZZARELLA SU SPUMA DI CAROTA CON SPUGNA DI FAVE DI CACAO. (SETT. 2019)

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

SPAGHETTI ALLA CHITARRA RIPIENI DI BOTTARGA DI UOVO DI GALLINA IN CREMA DI BURRATA, GRANA PADANO, POMODORI CANDITI E BOTTARGA DI TONNO. (GENN. 2018)

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Infine ecco i secondi…

PICCIONE SCOTTATO AL MIELE DI TIGLIO E CROCCANTE DI CHIODINI, SPUGNA DI TARTUFO NERO CON ROCHE DI ZUCCA CONDITA (RIPIENO DI FEGATO DI PICCIONE). (NOV. 2019)

Piatto che viene preparato in soli otto minuti di cottura, prima in padella e poi al forno, poi laccato con il suo fondo di piccione, il suo fegato e miele.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

CERNIA MARINATA AGLI AGRUMI E BIETOLA, MOZZARELLA BRUCIATA, BARBABIETOLA E BIETE ROSSE PICCANTE. (NOV. 2019)

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Un piccolo pre-dessert prima di passare alla “parte dolce” del pasto:

MANGO E BISCOTTI.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Lo chef si siede al tavolo con noi per scambiare quattro chiacchere… e per bere un calice di passito insieme!

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Eccoci infine alla degustazione di tre desserts differenti:

CESTINO DI PATATA CON GELATO ALLA MORA E MERINGA DI PATATA, PISTACCHIO SABBIATO, SFERA D?ISOMALTO RIPIENA DI CHANTILLY E OLIO EVO E CAVIALE DI LAMPONI. (NOV. 2019)

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

PERA AL PORTO CON MOUSSE DI MANDARINO CANDITO LA FROLLA AL CACAO E OLIO EVO. (NOV. 2019)

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

DOLCE AMORE SOUFFL? GLAC? AL CIOCCOLATO E AMARETTO DI SARONNO CON ZUPPETTA DI CARAMELLO AL MANGO. (NOV. 2019)

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Complimenti a Tano e alla sua squadra e un GRANDE GRAZIE!

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Cucina

La firma in cucina di Tano Simonato ? ormai riconoscibilissima. Il suo ? uno sguardo laico e disilluso, da buon milanese di razza, aperto a tutte le influenze ma che filtra tutto attraverso la propria sensibilit?: ritroviamo il sapiente utilizzo delle note dolci, la tendenza a declinare gli ingredienti in pi? forme, una grande leggerezza anche nelle composizioni pi? golose e i suoi emozionanti abbinamenti con l’olio extravergine, da insegnare nelle scuole alberghiere.

Servizio e accoglienza

Eleganza e leggerezza sono valori che ritroviamo anche nell’impostazione del servizio: poche sovrastrutture e tanta sostanza e sorrisi, una brigata giovane e rodata, sempre supportata dal patron.

Conclusioni

Un locale dal carattere inconfondibile, per il quale 25 anni non sembrano essere passati e non ? difficile prevederne altrettanti.

Ristorante Tano Passami L’Olio

Tel.: 02/8394139

Fax: 02/83240104

Mobile: 392 2603777

Email: tano@tanopassamilolio.it?

Via Francesco Petrarca 4 Milano

Zona: Via Vincenzo Monti

L'articolo Tano Passami L’Olio – Milano – Chef/Patron Tano Simonato proviene da ViaggiatoreGourmet alias AltissimoCeto!.

TrackBack
[05/01/2020, 12:41] Cartoline dal 929mo Meeting VG @ LoRo Restaurant ? Trescore Balneario (BG) ? Chef/Patron Pierantonio Rocchetti, Patron Francesco Longhi

Da bravi amanti della buona cucina VG e i suoi Amici Gourmet sono andati a far visita a Pier Antonio Rocchetti e Francesco Longhi, rispettivamente chef, direttore di sala e patron del ristorante LoRo nel bergamasco.

Elemento imprescindibile della sala PRIVATA sono il bancone e la meravigliosa griglia a vista , dove lo chef pu? terminare i suoi piatti sotto gli occhi degli ospiti; creando cos? un?atmosfera unica che rende i piatti protagonisti di uno spettacolo culinario perfettamente armonico e dinamico.

La squadra

Patron:?Francesco Longhi?

Lo staff di cucina

Chef:?Pier Antonio?Rocchetti
Sous Chef:?Roberto?Giavarini
Pastry Chef:?Roberto Beretta

Lo staff di sala

Sommelier:?Gian Pietro Gatti
Ma?tre:?Francesca Brambilla

 

Il tavolo dei Viaggiatori Gourmet.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Ci spostiamo al lounge bar per l’aperitivo, e iniziamo con l’assaggio di alcune focacce:

Focaccia otto cereali, culaccia, burrata e verdure grigliate,

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Focaccia gourmet con mozzarella di bufala, pomodori confit e basilico.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Focaccia gourmet al salmone e le sue uova, finocchi e arance.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Ecco il men? che ci aspetta…

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Brindisi!

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Aperitivo in preparazione…

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

partiamo con un “mojito in un boccone”

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Continuiamo con: Mini Mac alla melanzana,

Sabl? alla mortadella e pistacchio

Foie Gras, cipolla in agro e lampone

Cuore al pomodoro,

Polpetta al Bettelmatt e miele.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Per pulirci le mani…

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Grissini al burro stirati a mano.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Lo chef ultima la preparazione del primo piatto del nostro percorso…

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Piattoooo!!!

Oltre il velo: noci di capasanta, crema di topinambur sotto una gelatina di cocco

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Focaccia Ligure con olio EVO e origano.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Gamberi rossi battuti, accompagnati da una crema di patate soffiate.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Sfera farcita di scampi, burrata e aringa.?

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Proseguiamo, nel bicchiere, con una magnum speciale…

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Un brindisi ai nostri amici di C? Del Bosco!

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Con l’ausilio della pentola d’oro Agnelli, gli chef impiattano il risotto.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Contrasti: Riso Carnaroli Riserva San Massimo con?aglio nero, lampone e lievito essicato.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Pane otto cereali con lievito madre cotto nel forno a legna.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Raviolo di bufala, gambero rosso, triglia , cozze e noci di mare.?

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Pianeta Terra:?raviolo di bufala, animelle e sedano rapa.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Vitello: la guancia accompagnata da crema di carote e biete.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Rombo con patate cotte alla brace e carciofi.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Pre- dessert:

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Le spettacolari cialde Escoffier.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Gelato in coppa alla vaniglia,?le cialde Escoffier, nocciole e salsa al cioccolato.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Cannoncini caldi farciti al momento con crema pasticcera.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

In arrivo un assaggio di panettore fatto il casa LoRo e crema al mascarpone ad accompagnarlo.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Caff?? selezione Nespresso?e coccole finali: macaron ai frutti di bosco, krapfen al gianduia, bacio di dama e pralina alle fave di cacao.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Cucina

Antonio Rocchetti ? il tipico chef italiano di cui ? impossibile stancarsi. Innamorato della sua terra e del suo locale, elabora ricette che giocano continuamente con contrasti tra i sapori della tradizione e abbinamenti audaci.

Servizio

Francesco Longhi non ? solo un eccellente padrone di casa, ma anche un ottimo direttore di sala che si prende cura dei suoi ospiti ed ? pronto a guidarli al meglio durante l?intero percorso gastronomico.

Conclusioni

In una zona come quella del bergamasco non ? difficile trovare posti dove mangiar bene, ma altrettanto facile non ? trovare luoghi dove dimenticare i problemi, sentirsi a casa e godersi un?esperienza gastronomica guidata da professionisti.

 

Un GRANDE GRAZIE a tutti e…. alla prossima Tappa del VG Roadshow of Excellence!

Ristorante LoRo&Co 24069

Trescore Balneario (BG) Via Bruse, 2

Chiuso domenica sera, luned? tutto il giorno e a pranzo da marted? a venerd?

Tel: (+39) 035945073 E-mail:? ristorante@loroandco.comSito internet:?www.loroandco.com

L'articolo Cartoline dal 929mo Meeting VG @ LoRo Restaurant – Trescore Balneario (BG) – Chef/Patron Pierantonio Rocchetti, Patron Francesco Longhi proviene da ViaggiatoreGourmet alias AltissimoCeto!.

TrackBack
[04/20/2020, 13:36] Ristorante Berton ? Milano (MI) ? Chef/Patron Andrea Berton

Torniamo alla corte di Andrea Berton nello sfavillante nuovo quartiere delle Varesine, ambientazione per cui il torreggiante chef friulano non ha mai nascosto il suo apprezzamento, per fare il punto sull‘evoluzione di uno dei punti fermi del fine dining milanese. Pi? che un veterano, Andrea pu? essere annoverato a tutti gli effetti tra i padri fondatori della nuova scena gastronomica milanese contemporanea: primo tra i Marchesi Boys a fare fortuna come solista, unico -al netto del suo Maestro- ad aver compiuto l’impresa di ottenere due stelle Michelin in due anni, a sei anni dall’inaugurazione del suo elegantissimo ristorante omonimo, Andrea procede con coerenza nel suo percorso, con la serenit? di chi sa di non avere nulla da dimostrare.

Ormai re indiscusso dei brodi, attraverso i quali esprime tutto il carattere dei prodotti, e che contestualizza in abbinamenti che denotano sensibilit? virtuosistica, lavora di fino, sempre in equilibrio millimetrico tra complessit? e golosit?. Ne ? un esempio uno dei suoi nuovi classici: il Brodo di cicale di mare con Ravioli aglio, olio e peperoncino, in cui la concentrazione e la dolcezza dell’estrazione del crostaceo? creano una fitta rete di richiami e contrasti tra il grasso e il piccante della pasta.

La squadra

Lo staff di cucina

Chef? Patron – Andrea Berton
Chef – Simone Sangiorgi
Sous Chef – Giuseppe Cascio e Matteo Prandi
Pastry Chef –? Alessio Gallelli

Lo staff di sala

Direttore di sala – Gianluca Laserra
Sommelier – Luca Enzo Bert?
Secondo Maitre – Francesco Monno
Chef de rang – Maurizio Perretta
Segreteria di direzione – Alessia Fiori

Ci accomodiamo al nostro tavolo.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Mise en place.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Men?

Riportiamo, come sempre, il men? degustazione e quello alla carta.

 

MENU TUTTO BRODO

Brodo di finocchio e anice Insalata di granchio reale
Brodo di prosciutto crudo Merluzzo sfogliato, croccante al prezzemolo e rapanelli
Brodo di cicale di mare Ravioli aglio, olio e peperoncino
Brodo di zucca Scampo, zucca e cous cous croccante
Brodo di cipolla Zuppa di cipolla e formaggio Belp
Brodo di lepre con spray di grappa Nonino Lepre, foglie di cavoletti di Bruxelles e ribes
Brodo di cioccolato Latte, kumquat e sesamo nero
Brodo di limone, caramello e rosmarino Cereali e gelato alla birra

? 135,00

La degustazione, per la sua complessit?, si intende possibilmente per tutto il tavolo.

 

MENU DEGUSTAZIONE

Frisella e ratatouille di verdure

Calamaro nero, carota e zenzero

Insalata di gamberetti, mandorla e lampone

Risotto alla pizzaiola con acqua di mozzarella

Anguilla, rafano, barbabietola rossa e foglie di shiso

Sfogliatella di sedano rapa e caviale Oscietra Antonius

Filetto al pepe verde di Sansho e patate croccanti

Caviale, liquirizia e limone

Pizza meringa, lampone e fragoline di bosco

Cioccolato, menta e salvia

? 145,00

La degustazione, per la sua complessit?, si intende possibilmente per tutto il tavolo.

 

La Carta

ANTIPASTI

Gamberi rossi di Sicilia crudi e cotti, amaranto croccante, olio di oliva taggiasca e sorbetto alla barbabietola ? 45,00

Cappon magro di verdure ? 30,00

Broccolo, limone, bagna cauda e uova di trota ? 35,00

Animella di vitello, rabarbaro e soia ? 35,00

 

PRIMI PIATTI

Risotto con gambero crudo e corallo di crostacei ? 45,00

Lasagna di piccione ? 40,00

Spaghetti con colatura di alici, nocciole e alice arrostita ? 35,00

Tortelli di gallina con tuberi e brodo di gallina ? 35,00

 

SECONDI PIATTI DI PESCE

Merluzzo in due servizi, Ravioli di patate in brodo di merluzzo e trancio con crema allo zafferano ?50,00

Sogliola alla mugnaia, latte cagliato e topinambur ? 50,00

 

SECONDI PIATTI DI CARNE

Nocetta di capriolo, sedano rapa e composta di uva fragola ? 55,00

Carr? d?agnello arrosto, friggitelli con ricotta, cipolla e salsa verde ? 50,00

Anatra nantese in crosta e finocchio fondente (min. per due persone) ? 45,00

Lepre, foglie di cavoletti di Bruxelles e ribes ? 80,00

 

DESSERT

Pera, nocciolo di amaretto, ricotta e gelato al polline ? 20,00

Tartufo nero al cioccolato, cremoso alla nocciola ? 25,00

Souffl? al cioccolato, gelato al fior di latte (min. per due persone) ? 25,00

Uovo di yogurt e mango ? 20,00

 

 

Iniziamo con un calice di benvenuto di?Bruno Paillard Assemblage 2009 e alcuni snacks di aperitivo, servitoci direttamente dal Maitre?Gianluca Laserra.?

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Ecco il tavolo imbandito!

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Panino alla barbabietola.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Cono di alga Nori con panna acida e uova di salmone.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Pane soffice alle olive taggiasche.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Cannolo di pesto e pecorino.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Tacos “alla Norma”.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Tortilla di gazpacho e pistacchio.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Sfoglie di Grana Padano e patata,
Croccante di riso al nero di seppia,
Croccante di riso allo zafferano.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

La selezione di pani:

Pane bianco a lievitazione naturale,
Pane sfogliato con le olive taggiasche,
Grissini di burro e mais,
Sfoglie croccanti al finocchietto,
Sfoglie croccanti al sale Maldon.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Optiamo, come di consueto, per una selezione di vini al calice.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Piattooo!!!

Frisella e ratatouille di verdure.?

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Insalata di gamberetti, mandorla e lampone.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Calamaro nero, carota e zenzero.?

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Brodo di cicale di mare
Ravioli aglio, olio e peperoncino.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Passiamo al prossimo vino scelto dal sommelier?Luca Enzo Bert?: I Favati ? Cesinali ? Greco di Tufo Terrantica 2012.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Cardoncello e salsa alle erbe.?

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Brodo di zucca
Scampo, zucca e cous cous croccante.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Maria Luisa Marchetti ? Teglio ? Valgella Sant?Eufemia Valtellina Superiore 2016.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Arriva lo chef?Andrea Berton al tavolo ad introdurci al prossimo piatto.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Anatra Nantese in crosta e finocchio fondente.?

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Sogliola alla mugnaia, latte cagliato e topinambur.?

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Brodo di cipolla
Zuppa di cipolla e formaggio Belp.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Sfogliatella di sedano rapa e caviale Oscietra Antonius.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Cappon magro di verdure.?

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Brodo limone, caramello e rosmarino
Cereali e gelato alla birra.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Banana split.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Non pu? mancare un assaggio del perfetto souffl? espresso al cioccolato, che viene sporzionato al tavolo ed accompagnato da gelato al fiordilatte.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

In abbinamento ai desserts, concludiamo? la degustazione al calice con un altro Riesling.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Piccola pasticceria:
Marshmallow, lime e lemongrass,
Bign? al marsala,
Cioccolatino all?olio extra vergine d?oliva,
Cioccolatino alla gianduia,
Macaron al frutto della passione,
Tartelletta al lampone

Il caff? ? della torrefazione Giamaica Caf? ? Gianni Frasi ? variet? Chickmagalur Karnataka.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

E’ sempre un piacere tornare a trovare lo chef e amico Andrea Berton, e lo sorprendiamo sempre in ottima forma!

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Cucina

Indiscutibilmente gourmet ma non per questo cervellotica, la cucina di Andrea Berton offre molteplici livelli di interpretazione in cui il rigore e la perfezione tecnica sono l’ottica privilegiata per un’esperienza tanto golosa quanto ricercata.

Servizio e accoglienza

Oltre che nella cucina, i ristoranti firmati da Berton sono accomunati da caratteristiche di livello ben riconoscibili anche in sala. Precisione, classe e tecnica esemplare senza ostentazioni, in una sala che gira a ritimi serrati, sapientemente orchestrata da Gianluca Laserra.

Conclusioni

Il ristorante Berton ? senza dubbio tra i locali che fanno di Milano una delle capitali gastronomiche d’Europa, una tappa obbligatoria per ogni gourmet, da scoprire e riscoprire numerose volte.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo CetoViaggiatore Gourmet

Ristorante Berton
Via Mike Bongiorno, 13, 20124 Milano MI
Tel. (+39) 02 6707 5801

www.ristoranteberton.com

info@ristoranteberton.com

L'articolo Ristorante Berton – Milano (MI) – Chef/Patron Andrea Berton proviene da ViaggiatoreGourmet alias AltissimoCeto!.

TrackBack
[04/18/2020, 15:06] Ristorante Arya ? Hotel Dei Cavalieri Milano Duomo ? Chef Paolo Scaccabarozzi

Milano ? sempre in fermento, presso l’Hotel dei Cavalieri Milano Duomo sono in corso importanti lavori di ristrutturazione e di ampliamento, compreso il rifacimento di camere e premium suite. Obiettivo dichiarato un salto di categoria a cinque stelle e restituire all’ultimo piano la vista mozzafiato di quasi 360 gradi sulla citt?. Senza dubbio il pi? grande rooftop di Milano, qualcosa di cos? imponente che ti vengono subito in mente a paragone solo clamorose location che puoi trovare in citt? come Londra ad esempio.

A a soli 300 metri da piazza Duomo, altro fiore all’occhiello della splendida dimora e il ristorante Arya guidato dallo Chef Paolo Scaccabarozzi, dove si mangia una CLAMOROSA cotoletta alla Milanese (con l?osso, quindi costoletta) ad opera dello Chef e del suo team. Allievo del maestro Marchesi, brianzolo di origini, Paolo ? un capace selezionatore di materie prime e sicuramente le sue esecuzioni in primis di cotoletta e risotti sono sorprendenti, ma tutta la cena ? stata di assoluto livello e la trovate di seguito nella nostra abituale cronaca piatto per piatto, vino per vino. Menzione speciale anche ad Enzo Turrisi (Food & Beverage Manager) per una perfetta regia e governo di sala.

Non vediamo l’ora di tornare a vivere l’esperienza dalla terrazza, vista la posizione e la vista che abbraccia dalla Madonnina alla Torre Velasca, ? sicuramente destinata a diventare il rooftop pi? esclusivo e glamour di Milano!

Ristorante ARYA? – La Squadra

In sala:

Enzo Turrisi – maitre di sala e sommelier

Nicoletta Romano – responsabile del servizio in sala

Giulio Piraro, Federico Cutrona e Valeria Laporta – chefs de rang

In Cucina:

Paolo Scaccabarozzi – Executive Chef

Andrea Iudica – Sous Chef

Edwin Malijan – capo partita degli antipasti e responsabile degli entr?e

Simone Lanzo – capo partita dei primi piatti

Simone Mornata – capo partita dei secondi

Paul Caunceran, Nicola Lissoni, Deny Bizzgan – commis

Entriamo nel vivo della nostra Site Inspection:

Dettagli dalla nostra Suite.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Amenities.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Il benvenuto che troviamo in camera.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Lasciamo la camera e ci spostiamo a cena al ristorante Arya.

Il nostro tavolo.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Ci viene servito un calice di aperitivo.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Lo chef Paolo Scaccabarozzi con Enzo Turrisi vengono a darci il benvenuto prima di iniziare la nostra cena.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Il Pane: ?? un impasto classico con lievito madre, cotto precedentemente a vapore per farlo lievitare senza che si formi la crosta superficiale, poi abbattuto a -40? in modo di bloccare la cottura e il grado di lievitazione da noi desiderato, per poi rigenerarlo pochi minuti in forno secco a 200? gradi. Questo permette di avere un pane croccante all’esterno e morbido all’interno, e soprattutto al momento del servizio al cliente un prodotto che ? come appena sfornato.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Alcuni snacks di benvenuto:

?oliva rivisitata, una copertura in gel di oliva nera, ripiena di crema di pomodoro montata all ‘olio, servita con germoglio di pisello, olio evo e sale Maldon;

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Carpaccio di trota salmonata marinata alla barbabietola cotta in forno a legna, maionese alla salvia e terra al pomodoro;

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Montanarina al pomodoro con sifone di stracciatella e origano;

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

per dare una nota decisa, la riproduzione di una noce a base di blu di capra e noci in due sensazioni in bocca completamente differenti, sotto croccante e sopra morbido;

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

shot di sedano, mela verde e zenzero, per dare alla bocca freschezza e pulire dai sapori, alcuni delicati altri pi? intensi, in preparazione all’inizio della nostra avventura;

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Piattooooo!!!

Calamaro cotto a bassa temperatura, servito con nero di seppia, spugna al basilico, pomodoro confit e in crema, gamberi rossi crudi e tentacoli saltati, con olio in polvere.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Cannolo di tartar di Fassona Piemontese avvolto in un gel di birra scura, servito con pane e aria al grana padano e maionese alla senape dolce.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Astice cotto a vapore, carpaccio di cavolfiore marinato in olio sale e pepe e zabaione salato caldo allo zafferano.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Proposta di antipasto vegetariano: Carciofo cacio e pepe, dove vediamo un classico carciofo alla romana servito su una tigella in sifone fatta al momento, con fonduta di pecorino crosta nera e pepe nero.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Passiamo ora ai primi piatti:

risotto Carnaroli Riserva San Massimo rivisitazione di un classico pugliese ma con ingredienti diversi, il risotto viene cotto in acqua di broccolo, mantecato all’olio e servito con gambero rosso crudo, punte di broccolo appena spadellate e pane fritto.ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Bottone di pasta fresca ripieno di crema di pomodori datterini tostati in forno, all’esterno salsa di pomodoro Ciro Flagella e un sifone alla mozzarella di bufala campana.

La caratteristica di questo piatto che rimane costante in carta ma con protagonismo di vari ingredienti diversi? ? l’esplosione di sapore in bocca una volta fatto il primo boccone.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Passiamo ora ad un bianco per accompagnare il primo dei secondi di pesce.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Rombo scottato al momento in padella, servito con asparagi verdi cotti a 55? e una salsa calda al burro acido montato.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Un rosso invece ? pi? adatto all’abbinamento con la sogliola.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Cilindro di sogliola cotto a bassa temperatura per 20 minuti, coperta da una crema pasticcera salata al limone e salsa al prezzemolo, patata boulanger, pack choi spadellato e chips di cappero: rivisitazione di una sogliola alla mugnaia.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

E ora in arrivo la Clamorosa Costoletta dello chef Scaccabarozzi!

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Lo chef in persona ce ne racconta la genesi…

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Csotoletta di vitello, con doppia panatura nel panko, a garantire un’ottimacroccantezza, cotta nel burro chiaro aromatizzato con abbondanti salvia e scalogno, servita con sale Maldon, una semplice maionese allo zafferano e chips di patate ratte con polvere di pomodoro.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

La abbiniamo al?Corte del Lupo annata 2016.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Passiamo infine al momento dolce della serata.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Sfera di cioccolato temperato ripiena di crema al mascarpone, servita su crumble di pasta frolla e crema pasticcera al pistacchio.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Cannolo di pasta sigaretta alle nocciole ripieno di mousse al cioccolato rosa, con polvere di castagne, gelato alla vaniglia e caramello salato.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Coppa Square, un dolce per gli amanti della semplicit?: crema pasticcera al limone, fragole e frutti di bosco, coulis di lamponi e gelato alla crema.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

La squadra al gran completo fa una foto insieme a VG!

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Come piccola pasticceria abbiamo dei cremini alla nocciola e pistacchio.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

La vista sulla torre Velasca dalla terrazza che ospiter? l’esclusivo nuovissimo rooftop dell’hotel.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

L'articolo Ristorante Arya – Hotel Dei Cavalieri Milano Duomo – Chef Paolo Scaccabarozzi proviene da ViaggiatoreGourmet alias AltissimoCeto!.

TrackBack
[04/17/2020, 14:31] Grand Hotel Et de Milan ? Ristorante Caruso e Ristorante Don Carlos

Il Grand Hotel Et De Milan?apr? i battenti il 23 maggio 1863 e fin da subito si dimostr? anticipatore dei tempi nell?attento servizio dei suoi ospiti, in quanto unica struttura in citt? ad offrire servizio telegrafico e postale ai clienti.
Dal 1872 fino al 1901 fu scelto dal Maestro Giuseppe Verdi come Sua dimora milanese, qui Egli compose gran parte dell?Otello. Durante la Seconda Guerra Mondiale l?hotel fu bombardato e il quarto piano venne distrutto per poi essere requisito dallo Stato Maggiore della Quinta Armata americana.

Innumerevoli illustrissimi ospiti hanno transitato nella sua hall e nelle sue suites ed ? impossibile non farsi permeare e trasportare dalla storia trascorrendovi tempo all?interno. Allo stesso tempo ? evidente come il benessere degli ospiti sia sempre stato e tutt?ora sia al primo posto: una squadra di veri professionisti dell?accoglienza gestisce la struttura in tutte le sue dimensioni e si occupa di esaudire qualsiasi richiesta o desiderio anche dei pi? esigenti.

Inutile dire che in un ambiente come questo ci si sente coccolati ed al centro della ?Milan?, della moda e del ?bel mondo? tutto, da chi ha saputo gestire e soddisfare addirittura capricci D?Annunziani!
Durante il nostro soggiorno abbiamo avuto occasione di testare tutti gli spendidi outlets dell’Hotel: partendo da un light lunch presso il jardin d?hiver del Caruso,? proseguendo con un fantastico aperitivo nel salotto dello storico Gerry?s bar; per terminare con un eccellente cena al ristorante Don Carlos, coccolati dallo chef Mauro Moia e dalla squadra in sala capitanata da Angelo Piccoli.

La SquadraViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

GRAND HOTEL ET DE MILAN:?

F&B Manager – Fabio Lamarca

Executive chef – Mauro Moia

Sous chef ? Roberto Prato

Staff di cucina ? Simone Cataldo, Lino De Bendittis, Nicola Trogu, Luca Pasquali, Morgan Soli, Davide Grilli, Eros Ravarotto, Antonio Tortora

Pasticceri ? Daniele Passaretti, Ronald Munoz

Banqueting Manager/Sommelier ? Piero Vitale

 

DON CARLOS:

Maitre – Angelo Piccoli

Chef de rang – Alessandro Rappazzo

Commis de rang – Eriglen Velaj

 

CARUSO:

Maitre – Ivano Quaini

Secondo Maitre – Christian Siviero

Chef de rang ? Daniele Angellotti, Francesco Scotti, Simone Farano, Roberto Catalano

 

GERRY?S BAR:

Bar Manager ? Marco Blasi

Barman ? Luciano Zimmermann, Alessandro Rovati, Jack Ross Gower, Walter Giampietro, Tommaso Turchiarella, Fabiana Canella.

 

Ecco la facciata dell’hotel su Via Alessandro Manzoni.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

La Hall.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

La sala interna del ristorante Caruso.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Il nostro tavolo nel Giardino d’Inverno.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Partiamo con un calice di Champagne Paul Barat – R?serve Brut

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Il carrello dei dolci… che esploreremo dopo…

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

La parte dolce del buffet disponibile all’interno.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Alcune proposte del buffet salato (insalate, verdure, insalate di pasta…) disponibile a pranzo.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

A tavola ordiniamo qualche tradizionale proposta del Light Lunch del Caruso… risotto giallo alla Milanese con ossobuco!

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Minestrone di verdure fresche di stagione.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Barbaresco 2016 della cantina sociale dei Produttori di Barbaresco? per proseguire in abbinamento con i secondi.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Insalata tiepida di polpo al pomodoro con crudit? di verdure, pomodoro e salsa al basilico su crostone casereccio tostato.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Galletto alla piastra marinato alle erbe con patate al forno.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

E ora un assaggio di questi magnifici desserts!

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Meringata con crema Chantilly e lamponi freschi.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Crostatina alla frutta con crema inglese al limone.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Caff? e piccola pasticceria finale.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Eccoci in camera! Esploriamo la suite…

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Amenities.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Alcuni omaggi che troviamo ad aspettarci da parte del GM Andrea Piantanida.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Il minibar.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

La vista dal balcone della stanza.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Lasciamo momentaneamente la stanza per dirigerci verso il Jerry’s Bar al piano terra dell’Hotel…

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Iniziamo con due cocktail signature, preparati dal bravissimo Luciano Zimmermann:

O?Negron

in onore del centenario del cocktail Negroni, inventato a firenze al bar Casoni tra il 1917 e il 1920. La ricetta ? rivisitata con un risultato eccezionale: Luciano aggiunge gocce di limoncello ed angostura bitter, ritrovando le caratteristiche originali del drink ma con un sorprendente finale agrumato.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Proviamo anche il Bradford Martini:

ricetta storica del famigerato Martini cocktail con gin shakerato con una generosa porzione di vermouth e qualche goccia di bitter all?arancia servito con uno zest di limone.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Procediamo molto volentieri con un secondo round…

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Bologna Special

aperitivo dai sapori classici ispirato ad ingredienti quasi dimenticati, il kina lillet (ingrediente indispensabile del vesper martini di 007) viene ricreato miscelando Lillet bianco e un liquore alla china ed in parti uguali viene aggiunto? l?aperitivo Biancosarti con gocce di bitter all?alloro.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Vesper Martini:

2 parti di gordon dry gin, 1 parte di vodka e ? parte di ?kina lillet?.

Shaked not stirred. il martini cocktail secondo la ricetta di Daniel Craig in 007.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Ci aspettano al ristorante Don Carlos!

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Iniziamo la degustazione con un calice di Ferrari Maximum Blanc de Blancs.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Selezione di pani tutti prodotti in casa: bianco, focaccia, ai cereali, alle olive, con patate e rosmarino, accompagnati da burro d’Insigny leggermente salato.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Amouse- bouche: capasanta scottata al timo, crumble di frutta secca e riduzione di ?

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Assaggiamo al tavolo un ulteriore cocktail signature preparato ed ideato in questo caso dal sommelier Alessandro Rappazzo:

Sandrino il Primo

liquori di rabarbaro e bergamotto, acquavite infusa con cannella e Champagne a completare.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Iniziamo la degustazione al calice di vini fermi con questo Fiano della cantina Terredora DiPaolo, annata 2015.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Piattooooo!!!!!!!!

Flan di Parmigiano con carciofi scottati, uovo perfetto e tartufo nero invernale.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Insalatina di polipo e fagiolini di Spello.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Battuto di salmone e branzino con insalata di finocchi e arance e gelee al pompelmo rosa.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Passiamo al prossimo vino bianco: La Garganega Veronese della cantina Tasi, vino fresco, pieno e armonico.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Abbiniamo la Garganega vendemmia 2018 al risotto Riserva San Massimo con gorgonzola, pere e polvere di liquirizia.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Tagliolini neri all’uovo con crema di broccoletti, vongole e bottarga.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Passiamo al rosso: Montepulciano D’Abruzzo Riserva 2014 della linea Villa Gemma di Masciarelli.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Controfiletto di manzo con verdure in agrodolce, riduzione di Merlot e morbido di patata al tartufo nero invernale.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Rombo, morbido di zucca, puntarelle e acciughe del Cantabrico.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Abbiniamo i dessert con il Muffato della Sala Antinori, annata 2013.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Cialda di frolla al cioccolato con namelaka all’arancia, confettura di agrumi e croccante al cioccolato fondente.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Mela Annurca con cannella, uvetta e pinoli, gelato alla vaniglia, crema al Brandy e sfoglia alle spezie.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

L’ingresso del ristorante dall’esterno.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Ristorante Don Carlos del Grand Hotel et De Milan
20121 Milano
Via Manzoni, 29
Tel. 0272314640
Aperto tutte le sere anche dopo teatro
E-mail:?info@ristorantedoncarlos.it
Sito internet:?www.ristorantedoncarlos.it/

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Il mattino dopo… la colazione in camera!

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Pancake con sciroppo d’acero e frutti di bosco.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Uova fritte con prosciutto cotto.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Uova in camicia su pane tostato e spremuta fresca di arancia.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Passiamo al Caruso dove ? allestito il buffet della colazione.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Omelette con prosciutto e formaggio servita al tavolo della colazione e accompagnata da pane tostato.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Un GRANDE GRAZIE a tutta questa splendida e accogliente squadra!

 

GRAND HOTEL et de MILAN

via Manzoni 29 – 20121 Milano
t. +39 02 723141 | f. +39 02 86460861 |cell. ?+39 3381679137

?GRAND HOTEL et de MILAN | partner of ?STRAFhotel&bar, a member of Design HotelsViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto and SPG? The Starwood Preferred Guest?

L'articolo Grand Hotel Et de Milan – Ristorante Caruso e Ristorante Don Carlos proviene da ViaggiatoreGourmet alias AltissimoCeto!.

TrackBack
[04/16/2020, 10:13] Cartoline dal 938mo Meeting VG @ Casual Ristorante ? Bergamo ? Patron Enrico Bartolini e Marco Locatelli, Chef Marco Galtarossa

Bergamo citt? alta mi ricorda sempre le mie gite delle elementari, quando mi sono appassionato al mondo della Pasticceria rimanendo folgorato nella scoperta della “Polenta e Osei“. La versione dolce infatti ? una specialit? di Bergamo, che consiste in una polenta dolce ricoperta da pasta di mandorle gialla, decorata con uccelletti di cioccolata o marzapane.

Questo spontaneo girovagare per il centro di una meravigliosa Citt? Alta e scoprire come ogni 10 metri troneggiavano di questi dolci su ogni vetrina, mi ha segnato non poco… per un bimbo che sognava ad occhi aperti un giorno di poter aprire la sua di Pasticceria. Oggi a distanza di oltre 40 anni devo dire che lungo il corso principale sono molte di meno le esposizioni di queste specialit?, e per continuare ad emozionarci facciamo visita al Ristorante Casual. Probabilmente anche in base al nome, nel dover seguire l’ammiraglia Milanese locata al Mudec (? stato il secondo ristorante aperto dopo il principale in ordine di tempo) , doveva nelle intenzioni posizionarsi come uno “stellato” in jeans e viceversa si riconferma ogni volta un ristorante curato in ogni dettaglio grazie alla classe e sapiente mestiere nella regia e nel governo di sala di quel vero fuoriclasse di Marco Locatelli. La fortuna di ogni imprenditore infatti ? proprio quella di incontrare sulla propria strada professionale dei veri “bracci destri” e Marco ? molto pi? di un braccio destro. Siamo al terzo Chef diverso in cucina ma tutto ? sempre rassicurante e continuo, anche questo nuovo corso dir? di pi? ? un assoluto crescendo. Un plauso doveroso dunque al nuovo Chef Marco Galtarossa, giovane ma con gi? prestigiose esperienze maturate al Noma Copenhagen, Enoteca Pinchiorri, Atelier Joel Robuchon e Tickets Barcelona, porta in Lombardia anche il suo Veneto (troveremo le Schie nel ricco aperitivo di benvenuto) esprimendo uno stile moderno ma fortemente radicato nella tradizione con piatti sempre accompagnati da graditissime note vegetali e cotture millimetriche. Un head chef che ha saputo davvero intrigarci e divertirci insieme alla sua nuova brigata di cucina. Una menzione speciale di questa tappa va anche al “carrello” dei formaggi selezionato sempre da Marco personalmente, in particolare ad una mirabile selezione del mitico Agriturismo Ferdy Wild con a distinguersi una CLAMOROSA Mascherpa stagionata.

Entriamo nel vivo adesso della nostra dettagliatissima cronaca abituale, di questa ennesima e? piacevole giornata passata con i nostri amici Viaggiatori Gourmet

Here we are!?

La squadra

Patron:?Enrico Bartolini?e?Marco Locatelli

Lo staff di cucina

Chef:?Marco Galtarossa

Chef de partie agli antipasti: Federico Lopez Vecchiato
Chef de partie ai primi: Silvia Piccoli
Chef de partie agli antipasti: Matteo Zanesco

Lo staff di sala

Ma?tre/sommelier:?Marco Locatelli
Chef de rang: Andrea Tiralongo, Raffaele Cond?

L’ingresso esterno del ristorante.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Il men? degustazione che ci aspetta.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Il nostro tavolo.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Il bellissimo carrello dei formaggi.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Marco ci fa iniziare le danze preparandoci un Mi-To.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

In arrivo gli snacks dell’aperitivo.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Lo chef Marco Galtarossa viene personalmente a darci il benvenuto.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Ecco il “tripudio” di piccoli capolavori che costituiscono il nostro aperitivo di benvenuto.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Coda di gallinella in tempura, caviale di aringa affumicato e cedro.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Cialda di mais Spinato di Gandino, lardo, lampascioni agrodolci, maionese allo zafferano e crema di fegatini.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Tartelletta salata, arachidi, semi di zucca e fave.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Tacos di cotechino nostrano e peperone crusco.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Tartelletta alla curcuma, schie croccanti, yuzu e topinambur nero.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Nuvola di bergamotto, maionese alle acciughe e polvere di lievito e cozze.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Chips di nervetti, salsa teryaki e polvere di trombette.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Foglia di Agr? della Valtorta con polvere di radice di levistico.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Gentilmente offerto da Marco: un calice di metodo classico della cantina Marchesi Guerrieri Gonzaga.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Apriamo in anticipo i rossi perch? possano ossigenarsi.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Amouse-bouche nelle due versioni:

Raviolo di pastinaca, prezzemolo e spuma di patate.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Raviolo di mortadella di fegato e brodo di coda.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Tipologie di pane:

Pagnotta integrale a lievito madre, schiacciata alla santoreggia e grissini stirati al malto. Ad accompagnare burro demi-sel di Normandia.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Ecco il primo piattooooo!!

Completato in tavola direttamente dallo chef.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Carciofo, semi di girasole e acqua di noce.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Triglia arrostita, aioli delicata e brodo di scoglio.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Ventresca di tonno, cime di rapa e lingua.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Ricciola di fondale alla milanese, limone e zucca.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Al risotto in arrivo, Marco decide di abbinare il Trebbiano della cantina Vigneto di Popoli.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Risotto Riserva San Massimo al cavolfiore e ricci di mare.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Tortelli di Strachitunt, ostrica ed estratto di cavolo nero.?

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Passiamo ora ai secondi:

Rombo cotto sull’osso, rafano , piselli e oliva nera.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Piccione arrosto, broccolo e mela cotogna.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Sogliola arrosto, puntarelle, bergamotto e topinambur bruciato.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

In arrivo lo strepitoso carrello dei formaggi, dal quale ognuno assagger? a seconda delle proprie preferenze, lasciandosi consigliare da Marco.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Noi andiamo con un assaggio di Bagoss invernale, Zola al naturale di Angelo Croce, Mascherpa stagionata del Ferdy e Castelmagno d’alpeggio.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

I formaggi vengono serviti in accompagnamento a composta di cipolle rosse e mostarda di frutta fatte in casa.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Pan brioche pere e noci abbrustolito come ulteriore sfizioso accompagnamento agli assaggi di formaggi.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Pre-dessert: Arancia, sesamo nero e cardamomo.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Crema bruciata, mirtilli ghiacciati e meringhe.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Tarte Tatin di mele con gelato alla vaniglia.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

In arrivo… la MERENDA!!!

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Spaghettoro Verrigni, pecorino, acciughe e caff?.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Concludiamo il percorso con caff??Torrefazione Jamaica Caff? di Verona, qualit? Chickmagalur Karnataka?e piccola pasticceria: boule alla gianduia e frutto della passione, panna cotta al mirtillo e biscuit alla liquirizia, pralina al caff? e arachidi e bign? con musse di porcini.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Un GRANDE GRAZIE e… alla prossima Tappa del VG Roadshow!

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo CetoCasual Ristorante in Citt? Alta
24129 Bergamo
Via San Viglio, 1
Tel. (+39) 0352 60944
Chiuso il marted?
E-mail:?
info@casualristorante.it
Sito internet:?www.enricobartolini.net

L'articolo Cartoline dal 938mo Meeting VG @ Casual Ristorante – Bergamo – Patron Enrico Bartolini e Marco Locatelli, Chef Marco Galtarossa proviene da ViaggiatoreGourmet alias AltissimoCeto!.

TrackBack
[04/15/2020, 14:05] Ristorante Opera Ingegno e Creativit? ? Torino ? Chef Stefano Sforza, Patron famiglia Cometto/Merzagora

Opera – ingegno e creativit?. ? il nome di questo ristorante, che visitiamo per la prima volta,? ma ancora di pi? ? un significato.

E l?ingegno e la creativit? in questo caso partono dalla cucina e dai piatti dello Chef Stefano Sforza, che gi? abbiamo conosciuto a Les Petites Madeleine dell’Hotel Turin Palace (altre precedenti esperienze al Trussardi di Milano ed al Cambio di Torino), per trovare perfetta conclusione nel lavoro del sommelier Carlo Salino e del maitre Gualtiero Perlo? in sala.

Da Opera ci si sente coccolati in tutti i sensi ed al contempo stimolati da idee sempre nuove che prendono forma nelle proposte dei piatti e negli abbinamenti nel bicchiere, magistralmente spiegati? e raccontati.

Come sempre notiamo, una grande e promettente realt? incanala le sue forze sia nel confortare l?ospite in bocca sia al di fuori di essa e da Opera noi ci siamo sentiti soddisfatti e confortati appieno in tutti i nostri ?sensi?.

La cucina di Stefano ? ricca di stimoli non banali, una cucina che utilizza trasversalmente un gran numero di tecniche in modo magistrale, dalle pi? tradizionali a quelle pi? innovative e ancora sconosciute a tanti. Intrigante uso viene fatto dell’accostamento con frutta marinata o fermentata, nei suoi piatti spesso la si trova come nota acida infatti sia in accompagnamento a carni che a pesci crudi o cotti. La selezione di questi ultimi in particolare avviene seguendo una linea il pi? possibile eticamente corretta, nel rispetto dell’ambiente e degli ecosistemi marini e lacustri soprattutto ad oggi gravemente minacciati.

Da proposte apparentemente semplici, emergono accostamenti e consistenze inaspettate ottenute per addizione di sapori (anche talvolta estremi) che insieme si armonizzano,? e il risultato sono vere e proprie esplosioni in bocca; sorprese che entusiasmano e fanno terminare ogni singolo piatto senza alcuno sforzo.

Davvero una bella scoperta nel panorama Torinese che consigliamo vivamente? a tutti di andare ad… investigare OPERAtivamente al pi? presto!

La Squadra

In Cucina:

Stefano Sforza – Executive Chef

Claudio Lochiatto? – Sous Chef

Nicola Pizzulli, Luciano Marangella, Raja Bangali – commis

 

In Sala:

Gualtiero Perlo? – Maitre

Carlo Salino – Sommelier

Francesco Caputo – Chef de rang

L’insegna all’esterno del locale. ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

L’ingresso e subito, sulla sinistra la cucina.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Un saluto allo chef Stefano Sforza che ? all’opera in cucina!

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Il sommelier Carlo Salino ci accompagna al tavolo.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Sala e mise en place.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Riportiamo come di consueto le proposte dei men? degustazione ed alla carta:

Antipasti:

Animella, gambero, papaia 22.00

Uovo, lenticchia nera, avocado 18.00

Capriolo, beurre blanc, ribes 18.00

Storione, cavolo viola, yogurt, caviale 30.00

Topinambur, melograno al bergamotto, nocciole 18.00

? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ?Primi:

? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ?Raviolo di ostrica, blu di capra, mela cotogna 20.00

Spaghetto cotto in brodo, cozze, ?nduja 18.00

Gnocco arrosto, porro, guancia di maialino? 20.00

Risotto, ricci di mare, lardo, cicoria selvatica 24.00

Fusillo, limone, aringa, caff? 22.00

? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ?Secondi:

? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ?Piccione, pompelmo, curry 30.00

Stinco di agnello, cavolfiore, mela caramellata 28.00

Pluma di maialino iberico, lemongrass, carciofo alla liquirizia 30.00

Sogliola alla mugnaia? 30.00

Lucioperca, fagioli, guanciale, truset? 28.00

? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ?

? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? Opera

Gambero rosso, lardo, lampone

Storione, cavolo viola, yogurt, caviale

Kobe, branzino, papaia

Bottone di spalla di maiale, ostrica, mela al gin

Fusillo, limone, aringa, caff?

Lucioperca, fagioli, guanciale, truset

Piccione, pompelmo, curry

Opera

Il men? viene servito a tutti gli ospiti del tavolo

80.00

Abbinamento vini

? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ATTO I 40.00 ATTO II 60.00

 

Vegetariano

Carciofo, pompelmo, liquirizia

Gnocco arrosto, porro, ricotta forte

Uovo, lenticchia nera, avocado

Topinambur, melograno al bergamotto,nocciole

Fresco

60.00

Abbinamento vini

40.00

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Chips di farinata.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Alcuni snacks di benvenuto (elencati in rdine di degustazione):

Uovo con ananas cotta nel barbecue, tuorlo montato, spuma di noci;

Biscotto al parmigiano, caprino, carota e caviale di tartufo;

Broccolo;

Cialda di lievito madre al nero di seppia, seppia, limone;

Oliva e cioccolato bianco

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Iniziamo con il primo dei vini al calice in degustazione.

Mareneve di Federico Graziani.?

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Piattoooo!

Panna cotta alla ricotta forte, rosa di rapa rossa cotta nell?Ibisco.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Cannolicchi, lardo e lampone.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Kobe, branzino, papaia.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Storione, cavolo viola, yogurt e caviale.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

In arrivo il pane:

Pane fatto in casa con farine macinate a pietra e? biologiche, del Molino Fruttero (INTEGRALE E TIPO 1) 100% lievito madre, e burro montato con sale e limone in accompagnamento.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Fusillo, limone e aringa.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Bottone di spalla di maiale, ostrica e mela al gin.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Lo chef Stefano Sforza viene al tavolo a salutarci e ad introdurre i prossimi piatti.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

In preparazione…

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Animella, gambero, papaia.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Carciofo, pompelmo, liquirizia.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Lucioperca, fagioli, guanciale, truset.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Sogliola alla mugnaia.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

In arrivo di nuovo lo chef con il prossimo secondo piatto, questa volta di carne.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Piccione, pompelmo, curry.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Mela.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Fresco.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Da Nord a Sud: lemon curd al bergamotto, inserto alle pere; cialda agli agrumi e gelato alla mandorla in accompagnamento.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Il maitre?Gualtieri Perlo ci serve un assaggio di infuso di agrumi, zenzero, cannella, miele, liquore al larice e karkad?.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Caff? della selezione?I Caf? Group di Pinerolo (nel nostro caso scegliamo miscela -Royal Chocolate, supreme e monorigine- Guatemala, Colombia) e piccola pasticceria:

Frollino cioccolato e sale, panna cotta alla liqurizia;

Bacio di dama;

Bon bon cioccolato e frutto della passione;

Sabl?e e gel di papaia;

Air bag

Ananas cotta in osmosi di anice

Cioccolato bianco, mirtillo sotto spirito, cocco

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Un GRANDE GRAZIE a questa splendida squadra! A presto!

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo CetoRistorante Opera Torino

Via Sant’Antonio Abate, 3

Chiuso il luned?
marted? ? venerd?: 12:00 ?? 15:00 / 19.30 ? 23:00
sabato: 19.30 ? 23:00
domenica: 12:00 ? 15:00
telefono: 011 1950 7972
website: www.operatorino.it

L'articolo Ristorante Opera Ingegno e Creativit? – Torino – Chef Stefano Sforza, Patron famiglia Cometto/Merzagora proviene da ViaggiatoreGourmet alias AltissimoCeto!.

TrackBack
Tecnorati