TagCloud:


Link to us:



  Blogs & Sites:



 






Mondo Di Vino
Mondo Di Vino





[11/23/2020, 16:46] Ecco le nuove stelle della Guida Michelin Italia 2021 ! Mercoled? 25 Novembre [VG Broadcasting LIVE] STREAMING dalle ore 11:30 #GuidaMichelin #MichelinStar21

Ci siamo! L’uscita della nuova guida Michelin 2021?segna il rinnovarsi di un intero anno gastronomico, riparte la programmazione dei nostri viaggi e meeting con i nostri associati titolari VG Card alla caccia delle novit? e nuove stelle per tutto il 2021 attraverso le tappe ufficiali del nostro esclusivo Roadshow of excellence!

Le abituali previsioni della vigilia… fornite dal vostro “Nostradamus” VG, come ogni anno va premesso che queste previsioni rappresentano il nostro augurio e il nostro parere dopo un 2020 nei limiti del possibile, passato quotidianamente per ristoranti pranzo e cena…

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Nuovi TRE STELLE:

Antica Corona Reale – Chef Gian Piero Vivalda
Seta del Mandarin Oriental Milano – Chef Antonio Guida
Agli Amici – Chef Emanuele Scarello
Villa Crespi – Chef Antonino Cannavacciuolo
La Peca – Chef Nicola Portinari
Don Alfonso – Chef Ernesto Iaccarino
La Madonnina del Pescatore – Chef Moreno Cedroni

Nuovi DUE STELLE:

Del Cambio – Chef Matteo Baronetto
Combal.Zero – Chef Davide Scabin
Berton – Chef Andrea Berton
Cracco – Chef Carlo Cracco
Lido 84 – Chef Riccardo Camanini
Mistral del Grand Hotel Villa Serbelloni – Chef Ettore Bocchia
Inkiostro – Chef Terry Giacomello
Il Palagio del Four Seasons Hotel Firenze – Chef Vito Mollica
Metamorfosi – Chef Roy Caceres
Kr?sios – Chef Giuseppe Iannotti
Ristorante Sabatelli – Chef Angelo Sabatelli
All’Enoteca di Canale – Chef Davide Palluda

Nuove STELLE:

Ristorante Vecchio Ristoro – Aosta – Chef Filippo Oggioni

RC Resort – Chef Roberto Conti

Ristorante Al Mal? – Chef Mauro Zacchetti

Ristorante BOLLE – Chef Marco Stagi

Ristorante OPERA – Chef Stefano Sforza

Ristorante Dina – Chef Alberto Gipponi
Marcelin – Chef Andrea Ferrucci
Nove – Chef Giorgio Servetto
Wicky?s – Chef Wicky Pryian
Morelli @ Hotel VIU Milano – Chef Giancarlo Morelli
Ristorante Daniel – Chef Daniel Canzian
Ristorante [bu:r] – Chef Eugenio Boer
Gaudio – Chef Diego Papa
Il Marin – Chef Marco Visciola
A Spurcacciun-a – Chef Simone Perata
Radici – Chef Andrea Valentinetti
Grano di Pepe – Chef Rino Duca
L’Arcade – Chef Nikita Sergeev
Crocifisso – Chef Marco Baglieri
Zash – Chef Giuseppe Raciti

 

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

VG e Michael Ellis, ex direttore internazionale Guide Michelin

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Super evviva!

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

E per le nostre PERSONALI PREVISIONI della vigilia ? davvero tutto…

Se vuoi diventare un Viaggiatore gourmet come noi entrando nel nostro club…?

https://shop.altissimoceto.it/categorie/card-viaggiatore-gourmet/

Scopri il nostro calendario di eventi esclusivi, tra cui molti dei ristoranti protagonisti della nuova guida Michelin 2021

https://www.altissimoceto.it/meeting-eventi/

Vi aspettiamo mercoled? dalle 11:30 sempre su questa pagina per la presentazione UFFICIALE.

Stay ULTRATuned! [VG Broadcasting LIVE in full effect]…

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo CetoViaggiatore Gourmet

L'articolo Ecco le nuove stelle della Guida Michelin Italia 2021 ! Mercoled? 25 Novembre [VG Broadcasting LIVE] STREAMING dalle ore 11:30 #GuidaMichelin #MichelinStar21 proviene da ViaggiatoreGourmet alias AltissimoCeto!.

TrackBack
[11/11/2020, 16:07] 959mo Meeting VG @ Ristorante ?A Spurcaciuna ? Savona (SV) ? Patron Claudio Tiranini, Chef Simone Perata

Da oltre una decade il ristorante A Spurcacciun-A ? una tappa storica del nostro Roadshow itinerante. Torniamo sempre volentieri dal patron?Claudio Tiranini, capace di conquistare i clienti sin dal primo incontro grazie alla sua?simpatia?contagiosa, che ne ha fatto di lui un?clamoroso?padrone di casa, affiancato dalla sorella?Pervinca che tiene sempre in bolla i numeri che sono altrettanto importanti negli equilibri di ogni impresa di successo. La nostra tavolata degli?Amici Gourmet, ha passato una giornata di grande convivialit? grazie ad un pranzo dedicato all?eccellente selezione del?miglior pescato?del?Mar Ligure,?e una cucina guidata dallo chef Simonne Perata?che spazia e si esprime anche attraverso la tecnica e tanti contrappunti giocosi, ma sempre rispettando e valorizzando il legame con il territorio.

 

Archivio storico reportage:

->?Meeting del 22 luglio 2007
->?Meeting del 13 luglio 2009
->?Meeting del 1? agosto 2011
->?Meeting del 30 luglio 2012
->?Meeting del 29 luglio 2013
->?Reportage del 4 agosto 2014
->?Reportage del 1 agosto 2016
->?Meeting del 31 luglio 2017
->?Meeting del 6 Agosto 2018

La squadra

Patron:?Claudio e Pervinca Tiranini

Lo staff di cucina

Chef:?Simone Perata
Sous chef: Gianluigi Erme

Lo staff di sala

Ma?tre:?Giuseppe D?Angelo?
Secondo ma?tre:?Mattia Valentino
Sommelier:?Michelangelo Raffa?

 

Il tavolo degli amici VG.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Menu personalizzato per il 959mo Meeting VG.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Lo Chef Simone Perata viene a darci il benvenuto.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Iniziamo con un calice di Franciacorta Sat?n DOCG ?Vintage Collection? 2014 MagnumCa’ Del Bosco

Delicato giallo dorato con un perlage fine e sottile. Al naso note fruttate delicate e gradevoli e leggeri ricordi di confetti e pasticceria. Al palato il sorso ? sapido e fresco, sul finale evidenzia un gusto leggermente agrumato.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

L’amuse-bouche sono due sfere liquide di negroni e caipirinha di melone.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Mini cannolo siciliano ripieno di ?brandacujun? ( baccal? mantecato alla ligure).

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Tartelletta al parmigiano, foie gras, rabarbaro marinato al Porto.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Conetto al peperone, ricciola affumicata, chantilly al wasabi.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Cremoso ai capperi, anguilla e limone.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Un brindisi di buon proseguimento insieme allo chef!

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Cocotte di riccio, riccio crudo.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Proseguiamo con Franciacorta Extra Brut DOCG ?EBB? 2011 – Mosnel

Giallo paglierino con sfumature verdognole, dal perlage persistente e finissimo. Al naso esprime delicate note di pesca bianca, fiori, lieviti e pasticceria. Il palato si rivela elegante, sapido e persistente, di eccezionale persistenza.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

In degustazione l’olio EVO Embrace.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Tipologia di pane e burri: sfogliato alle olive taggiasche, pagnotta al lievito madre, focaccina all?olio extra vergine ligure taggiasco. In accompagnamneto, burro salato e al pomodoro e origano.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Da abbinare anche al Crudo.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

A seguire millefoglie di foie gras, tonno rosso, alga nori, daikon marinato, sumiso.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Il gambero rosso e rosa del nostro golfo, gazpacho di fragole e pesto di pinoli.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

In accompagnamento Franciacorta Pas Dos? Ros? DOCG ?Paros?? 2011 – Mosnel

Colore tenue simile alla buccia di cipolla, con un perlage fine e persistente. Al naso esplode con note di piccoli frutti rossi, di fiori secchi e di piccola pasticceria. Al palato ? secco, sapido e asciutto, ricco e avvolgente, di incredibile persistenza.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Il mio Cappon Magro.

Perch? l’occhio deve poter godere quanto il palato!

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Tartare di seppia, tuorlo morbido, zucchine trombetta.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Spaghettoni “Benedetto Cavalieri“, murici e polvere di focaccia.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

In arrivo Bolgheri Sassicaia DOC “Sassicaia” 2007 – Tenuta San Guido

Color rosso rubino intenso, con intensi sentori di frutti rossi maturi, come i frutti di bosco, ma anche erbe aromatiche e mandorle tostate. Al palato il sorso ? ricco e compatto, presenta un corpo sostenuto con una buona componente acida. Il finale ? profondo e piacevolmente persistente.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

In arrivo i plin dello chef nella Pentola d’Oro Agnelli.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Impiattamento in sala!

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Plin di coniglio alla Ligure,?un’altra goduria per gli occhi e per il palato!

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Tonno scottato, salsa al Rossese, chinotto di Savona e porcini.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Passiamo ai dessert!

Lampone fermentato, finocchio, burro nocciola.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Mandorla, pesca e mango.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

In abbinamento a Moscato d’Asti “Vite Vecchia” 2014Ca’d’Gal

Colore giallo paglierino, con intense note di zafferano, arancia, fiori, pesca gialla. Palato intenso ed elegante, con una piacevolezza e persistenza incredibili. ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Cremoso all’olio EVO, zucchine trombetta e gelato al limone.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Il sommelier dell’olio degusta e ci insegna qualche curiosit?…

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Per concludere a meraviglia caff??Illy e coccole finali.

Tra la piccola pasticceria troviamo gli immancabili baci di dama, macaron, tartellette al cioccolato, tartufini e gelatine di frutta.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Un immenso grazie e…alla prossima!

Cucina

Un?evoluzione costante e mai stanca quella di A Spurcacciun-A. Riesce a sorprenderci e coccolarci anno dopo anno grazie all?inesauribile carica del patron e alla cura nella scelta della materia prima, soprattutto del spettacolare pescato, ma anche dei dettagli vegetali, basti pensare al signature dish Cappon magro, che riesce perfettamente a riprendere la cucina ligure presentandola con un volto pi? fresco e giovane.

Servizio e accoglienza

La simpatia di Claudio, capace di intrattenere chiunque, l?accoglienza e le attenzioni di uno staff che vanta una grande classe nello stile e nel servizio rendono l?esperienza semplice e perfetta.

Conclusioni

Mai abbassare lo sguardo, da Tiranini non ? mai detta l?ultima. Ogni ritorno si rivela meglio dell?esperienza precedente. Belle sorprese sono sempre all?agguato in casa A Spurcacciun-A.

 

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo CetoViaggiatore Gourmet

Ristorante A Spurcacciun-A del Mare Hotel
17100 Savona
Via Nizza, 41
Tel.
(+39) 019 862263
Chiuso domenica sera e luned?
E-mail:?
info@marehotel.it
Sito internet:?
www.aspurcacciun-a.it

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

L'articolo 959mo Meeting VG @ Ristorante ‘A Spurcaciuna – Savona (SV) – Patron Claudio Tiranini, Chef Simone Perata proviene da ViaggiatoreGourmet alias AltissimoCeto!.

TrackBack
[10/22/2020, 17:14] Ristorante San Genesio ? Castagneto Po (TO) ? Patron Simone Capello, chef Gianni Spegis

E? proprio vero che viaggiare arricchisce personalmente e professionalmente. Il ristorante San Genesio ? il risultato del bagaglio culturale e di vita del suo Patron Simone Capello, un vero viaggiatore tra Parigi, Londra, Spagna, Cina, New York. Tutte esperienze che nel tempo lo hanno arricchito facendogli apprezzare ancora di pi? casa, riportandolo ogni volta al punto di partenza ma con occhi diversi. San Genesio ? il luogo dove Simone rivede gli gnocchi alla romana fatti dalla nonna, l?ippocastano centenario del cortile custode del locale sin dalla sua nascita. Un luogo fatto di ricordi ma in continua ed instancabile evoluzione. Oggi Simone ? affiancato dallo chef Gianni Spegis, che scherzosamente ama definirsi ?dal basso profilo ma dalle altissime prestazioni?. Simone e Gianni accolgono i clienti con garbo e mestiere nell?impegno assoluto, e a nostro avviso ben riuscito, che stiano bene. ? questo che fa la differenza, il resto lascia il tempo che trova.

Archivio storico reportage:

->?Reportage del 4 Dicembre 2017
-> Meeting del 5 Gennaio 2018

La squadra

Lo staff di cucina

Chef:?Gianni Spegis
Sous chef:?Eugenio Mondino
Commis:?Lorenzo cosentino
Lavapiatti:?Silvio Columban

Lo staff di sala

Patron/Ma?tre:?Simone Capello
Chef de rang:?Patrick Fasolato

All’ingresso del ristorante, ad accoglierci come sempre, il patron Simone Capello.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

La splendida vista di cui gode il Ristorante…

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Luminosissima sala e mise en place per la banchettistica.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Uno scatto con il patron Simone Capello e lo chef Gianni Spegis.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

L’aperitivo con Franciacorta Ros? DOCG – Mosnel

Un ros? fragrante caratterizzato dalla freschezza dello Chardonnay, la ricchezza fruttata del Pinot Nero e la soave rotondit? del Pinot Bianco. Colore rosa cipria dalle sfumature dorate, al naso rivela note di ribes e ciliegie, albicocche e fragoline, con una delicata sfumatura di mandorla. Il sorso ? vivace grazie alla freschezza del melograno e della mela rossa, con una sottile e vitale sapidit?.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Abbinato all’amouse bouche: crocchetta di Parmigiana di Melanzane, crudit? di rapanelli del nostro orto, alchechengi al pomodoro e basilico.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Altri appetizer in arrivoooo!

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Tacos di pelle di pollo croccante con Robiola di capra ?Cascina Badin?.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Salmerino in carpione su cialda di sesamo nero.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Acciughe al verde ?della Piera?.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Approfittiamo del bel tempo per fare una visita all’orto privato della cucina.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Lo chef ci mostra le zucche e altre prelibatezze…

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Qualche erba aromatica per la cucina…

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Grissini all?olio extra vergine d’oliva, stirati a mano con ?Farina dj Bric? (selezione di grano monocultivar della Collina Torinese).

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Michetta con lievito madre e sfilatino con lievito madre ai cinque cereali.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Pan brioche, Focaccia con Ciliegino giallo e sale Maldon, Pane bianco con farina Buratto tipo 1 macinata a pietra del Mulino Stroppiana.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

In abbinamento burro d?alpeggio affumicato in casa con legno di ulivo e Olio extra vergine ? Masseria Cusmai? – Coratina, Oliarola, Peranzana- Andria (BT).

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Iniziamo con un calice di Langhe Chardonnay 2017 – Bastia

Vino giallo dorato, di potenza e struttura, eleganza e finezza. Naso ricco ed intenso con note di vaniglia, banana, nocciola e note tostate. Vanta un sorso pieno, morbido ed avvolgente con un meraviglioso finale mandorlato.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Abbinato al fassone: come una Albese, marinata alle spezie, salsa al tuorlo d?uovo e pomodoro verde.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

E alla Giardiniera del nostro orto, Robiola di capra?Cascina Badin? e biscotto al sesamo. Fresca, leggermente acidula, l’ideale per iniziare con vigore.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

A seguire anguilla alla brace e a bassa temperatura, mostarda di Cremona e radicchio.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Il gambero in pasta kataifi, maionese alla paprika e edamame.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Il Foie Gras in scaloppa, salsa al Vermouth ?Tenuta Tamburnin?, fichi caramellati e pan brioche.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Proseguiamo con le lumache al verde, sfoglia e gazpacho di pomodoro e fragole.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Per la prossima portata arriva lo chef in sala: consomm? di verdure di stagione, con gnocchi alla romana e estratto di zenzero.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

In perfetto abbinamento con un calice di Vino Bianco “Amphora” 2017 – Castello di Lispida

Giallo dorato intenso, tendente all’ambrato. Al naso si percepiscono sentori complessi di frutta gialla, interessante speziatura e un tocco vinoso. Il sorso ? maestoso e potente, di grande sapidit? e freschezza. Chiude con grande profondit?.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Il risotto Carnaroli ?Tenuta San Raffaele? con burrata e ricci di mare.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Gli incredibili agnolotti Tradizionali quadrati ai tre arrosti.?Il piatto ? arrivato ancora prima al naso dalla cucina con un profumo invidiabile.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Insieme a I ravioli ?Stile Won Ton? ripieni di pancetta di maiale e gamberi, riduzione di crostacei e crescione.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Le pappardelle di farina di castagne con civet di lepre.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

I ravioli ripeni di Pom Matan, salsa di coda alla vaccinara.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Degustiamo Vigneti delle Dolomiti Rosso IGT ?Morei? 2017 – Elisabetta Foradori

Rosso rubino scuro, con dolci note di frutta rossa, sentori pi? speziati e altri di impronta minerale. Un vino caratterizzato da una vena sapida, di buon corpo e armonioso, con un sorso rinfrescante. Termina con un finale lungo, caratterizzato da un retrogusto fruttato.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Le verdure cotte alla brace, in Pithivier e fonduta di Maccagno.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

L?uovo Croccante, fiore di zucca, spaghetto e crema di zucchine.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Diaframma di manzo sulla brace in cottura!

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Una sbirciatina in cucina!

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Il coniglio Grigio di Carmagnola in porchetta, le suefrattaglie, finocchietto e misticanza.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Il pescato scottato in padella, zucchine trombetta e bisque di crostacei.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

L’anatra: petto arrosto, coscia caramellata alle erbe provenzali e kimchi.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Diaframma come una tagliata, salsa Poivrade, patate Ratte e scorzonera.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Passiamo ai gusti pi? dolci con un piacevole Passito?Canthus 2016 – Colterenzio

Colore giallo dorato, ? un vino di alta concentrazione e intensit?. Al naso emergono note che ricordano frutti esotici come il mango e ananas, espliciti anche i richiami di frutta secca e note di caramello. Al palato si percepiscono diverse esaltanti sensazioni: freschezza, vivacit?, eleganza e pienezza.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

E’ il momento dunque della batteria di dessert!

Iniziamo con la classica tatin, crema inglese e vaniglia bourbon.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

A seguire l’uva fragola in clafoutis tiepido, aromatizzato all?anice stellato, in sorbetto.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

I nocciolini di Franco, con mousse allo Zabajone e nocciola.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

La mandorla: in Biancomangiare con il suo biscotto, macedonia di frutta e verdura.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Bonet glassato al caramello, crumble di cacao amaro.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Il mascarpone: Cremoso alla vaniglia Bourbon, pasta di meliga e croccante al cacao amaro.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Per concludere al meglio caff? ?Torrefazione Perrero? di San Carlo Canavese (TO)?e coccole finali:

  • Torta nera di Castagneto Po
  • Brutti ma Buoni
  • Meringa al lampone e panna
  • Bign? al cioccolato fondente

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Un immenso GRAZIE! A presto!

Cucina

Al San Genesio troverete una cucina buona, rispettosa della tradizione e del territorio. Dietro alla semplicit? con cui vengono presentati i piatti c?? un?attenta e puntuale ricerca, ogni portata rispecchia una riflessione, una storia, un suo perch?, proprio come i gusti che presentano: chiari e riconoscibili. Lo Chef Gianni Spegis non lascia nulla al caso, ogni suo piatto deve regalare un momento conviviale che faccia star bene la gente. Noi ci siamo sentiti ispirati e appagati, Gianni ? riuscito a strapparci pi? che un sorriso trasportandoci con la sua passione.

Servizio ed Accoglienza

Anche se la carta dei vini pu? sembrare insidiosa, c?? l?incredibile narrazione e guida di Simone Capello che sapr? indicarvi la soluzione migliore per voi. Attenzione, cura, garbo e cortesia fanno da padrone al San Genesio, un vero fuoriclasse di servizio e accoglienza.

Conclusioni

Nel piccolo borgo piemontese di?Castagneto Po, risplende sulla cima di un?altura il ristorante San Genesio?dal 1930. Un?insegna?storica dunque, ma che non cede alle intemperie, non batte la fiacca, e non delude mai. Sono anni che torniamo sicuri di trovare una splendida situazione ristorativa che riesce a sorprenderci ancora, ancora e ancora!

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo CetoViaggiatore Gourmet

Ristorante San Genesio
10090 Castagneto Po??(TO)
Via Viano, 1
Tel.
(+39) 011 912481
Luned? – Sabato
: 19.30 ? 22.30
Domenica
: 12.30 ? 14.30, 19.30 ? 22.30
Chiuso Marted?
E-mail:
?info@ristorantesangenesio.com
Sito internet:?
www.ristorantesangenesio.com

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

L'articolo Ristorante San Genesio – Castagneto Po (TO) – Patron Simone Capello, chef Gianni Spegis proviene da ViaggiatoreGourmet alias AltissimoCeto!.

TrackBack
[10/16/2020, 10:14] Ristorante Romano ? Viareggio (LU) ? Chef Nicola Gronchi, Patron Roberto e Romano Franceschini

Nonostante la giovane et?, lo chef Nicola Gronchi vanta un fior di curriculum, uno stile solido e una firma chiara e riconoscibile, costruendo in poco tempo una squadra di fedeli collaboratori che lo seguono e supportano. Il suo modo di interpretare la materia prima di assoluta qualita?, che gia? da tempo e? protagonista delle preparazioni del ristorante da Romano, richiama uno stile che proietta il gusto al primo posto in maniera efficace, decisa, bilanciata ed equilibrata.
Da non molto ha preso le redini della cucina dello storico stellato da Romano, al quale da tempo siamo legati grazie alla stima e al rispetto che proviamo nei confronti di Romano e Roberto Franceschini e della loro insegna di storica eccellenza. Siamo tornati per il perfetto incontro di arte e maestria, abbiamo percepito un Nicola cresciuto, raffinato ma riconoscibile nei suoi signature cosi? come in alcune nuove creazioni o reinterpretazioni di classici del ristorante. Roberto ha come sempre accompagnato il percorso di assaggi con eccellenti etichette e il suo immancabile e contagioso sorriso.

 

Archivio storico reportage:

->?Reportage del 15 Luglio 2013
-> Meeting del 29 Novembre 2018

La squadra

Patron:?Romano Franceschini e famiglia

Lo staff di cucina

Chef: Nicola Gronchi
Sous chef: Carmine Petrosino
Commis de partie: Gianluigi Catelani, Federico Fanucchi, Matteo Gargini
Pastry chef: Anna Ciari

Lo staff di sala

Accoglienza e sommelier:?Roberto Franceschini
Ma?tre:?Luigi Bruno

 

Apriamo le danze con un calice di benvenuto di Champagne Selection Brut – A. Berg?re

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Abbinato ad un’intrigante sgombro marinato tra saor e carpione, gamberetto croccate di Fascina, cipollotto affumicato, uvetta e pinoli.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

A seguire una coloratissima panzanella di orata con Gazpacho di pomodoro marinato, orata cruda, verdure in osmosi e spuma di acqua di pomodoro.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Cuore di ricciola marinata con melone e miso. La delicatezza della ricciola cruda marinata esprire tutto il suo potenziale grazie alla sapidit? del miso unita alla dolcezza del melone fresco.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Ostrica Girardeau con centrifugato di cetriolo, aria di ostrica e maionese di ostriche.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Scorfano pescato a Viareggio con insalata di taccole, acetosa, mizuna, salsa di scorfano al curry e maruzzelle.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Trippette di baccal?, brodo di funghi cardoncelli, crauti fermentati e zenzero. Un piatto che parla da s?: una portata piaciona come la trippa di baccal? servita con la vincente accoppiata di brodo di funghi cardoncelli, che richiamano i profumi della terra. Una festa per le papille gustative grazie anche al tocco di crauti fermentati e zenzero pungente.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Il crostino alle arselle: salsa chilly, arselle saltate, aglio nero e crumble di pane. Una specialit? tradizionale del litorale versiliese dalla preparazione di una semplicit? disarmante, capace di conquistare chiunque.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Un tripudio di profumi di mare: calamaretto spillo ripieno di crostacei e verdure.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Zuppa di pesci cotti e crudi con rivisitazione di caciucco e polvere di salvia.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Risotto Riserva San Massimo affumicato con sedano rapa al bbq, sgombro, rapa bianca, scorfano e ricci di mare.

La spinta dell’affumicatura garantisce persistenza e da al piatto un notevole spessore. Una danza di sapori: alti e bassi di amari e acidi, la nota iodata dei cubetti di sgombro e l’incredibile dolcezza dei ricci di mare.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Degustiamo un calice di M?con Verz? 2016Domaine Leflaive

Giallo paglierino con riflessi verdognoli. Al naso si possono apprezzare fiori d?arancio e intensi agrumi. Un vino molto ricco e intenso, acido e sapido, con un ottimo equilibrio e buona persistenza.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

In abbinamento seppioline di fondale “scarpetta” croccanti, il loro nero e tarassaco.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Arriva in sala lo chef per presentarci il prossimo piatto…

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Spaghettino AOP, scampi, bottarga di Cabras e olive.?Delicatissimi scampi battuti valorizzati dal riff sapido e amarognolo della bottarga della polvere di olive.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Crema Maremmana, salsa di ricotta e spinaci che riprende i ravioli maremmani, emulsione di yogurt speziato, uovo marinato al pepe, uovo strapazzato e tuorlo fritto. Un appagamento dei sensi.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Proseguiamo con uno spaghettino del Pastificio dei Campi, ricci di mare e lime.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Proseguiamo ora con Chassagne-Montrachet 1er Cru T?te du Clos 2015 – Vincent Dancer?

Giallo brillante dorato con intense note di uva spina, melone e pesca. Al palato si esprime con un sorso di grande corpo, concentrato e con ottima acidit?.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

In perfetto abbinamento con l’aragosta alla catalana, con cipolla all’aceto di lampone, carota, ravanello e vinaigrette alla senape.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Trancio di rombo chiodato cotto alla griglia, zucchine fiorite e cremoso ai pinoli, zucchine all’aglio nero e salsa di zucchine alla colatura di alici. Il rombo chiodato si presenta nature, appena scottato valorizzato da intense note tostate?di un cremoso ai pinoli.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Morone all’acqua pazza con emulsione di pomodoro giallo e aceto balsamico, fondo di morone e tagliata di pomodori crudi.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Lingua di vitello, marinata nello zucchero e scottata con bagnetto verde, emulsione di fondo di lingua all’anice stellato, peperoni e insalata di finocchietto, nasturzio e mizuna, note balsamiche che conferiscono ferschezza al piatto.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

In abbinamento un calice di Brunello di Montalcino DOCG 2013 – Mastro Janni

Vino di solenne eleganza, di un brillante rosso rubino con bagliori porpora. Naso intrigante con fragranze di prugna, ciligiegia, piccoli frutti di bosco e sfumature speziate. Al palato regala una trama ricca e spessa, sostenuta da un’interessante acidit? e da tannini eleganti e fitti.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Ed eccoci ai dessert!

Apre le danze il Dessert Viareggio 2020: Cremoso al fior di latte, pan di spagna, zabaione soffiato al rum e cialda al cioccolato.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Yogurt in 4 consistenze: gelato, zuppetta, mousse, meringa e mirtilli freschi.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Bavarese alla pesca e cioccolato bianco, gelatina di pesca, gelato alla mandorla e infuso alla pesca tabacchiera.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Crostata al contrario con crema pasticcera al limone, cremoso ai pistacchi, pistacchi sabbiati e frutti rossi.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Per terminare caff? e coccole.

Come tipologia di caff? servito abbiamo assaggiato l’Indian Mysore Plantation A (torrefazione Giamaica/Gianni Frasi), un arabica coltivato, raccolto e selezionato a mano, a 1200 metri di altitudine, nel sud della Penisola Indiana, nella regione di Karnataka (ex Mysore). Il suo chicco esprime per aspetto, profumi ed aroma la quintessenza della zona da cui proviene. Il profumo dolce ? intenso, con forti sentori di menta ed erbe aromatiche fresche. Il gusto, appena acidulo, ? ancora pi? dolce, corposo, persistente.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Come piccola pasticceria:
Bign? crema diplomatica
Macaron mandorle e limone
Tartufino al cioccolato e rum
Gelatina al passion fruit
Sfera liquida di cioccolato bianco e fragole

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Un grande “cheeeeese” da tutto lo staff!

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Prima di salutarci concludiamo con un bicchierino di Amaro San Simone.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

E un assaggio del Liqueur ?V.E.P. Verte? – Chartreuse.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Un graditissimo regalo: un pacco di grissini firmato Pasticceria Carli.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Davvero un grande grazie a tutti! A presto!

Cucina?

Non c?? dubbio, dopo tanti anni che lo frequentiamo continuiamo ad affermare che il Ristorante Romano, lo storico indirizzo dell’alta ristorazione viareggina, da oltre 50 anni ? il simbolo della cucina di mare italiana. Grazie alla mano del giovane Chef Nicola Gronchi si continua a perseguire uno stile sobrio, custode dei sapori e profumi francesi, con i migliori piatti della tradizione rivisitati con attenzione in alcune tecniche di cottura o nella presentazione.

Servizio ed Accoglienza

L?esperienza pluridecennale di un patron d?eccezione e il mestiere internazionale del figlio Roberto, insieme a uno staff giovane e preparato, tengono la sala ad altissimi livelli. Se a questo si aggiunge una cantina curata di grandi etichette che si sposano con altre meno conosciute, caratterizzate da una profondit? e verticalit? unica, si ottiene un prodotto di altissimo livello.?

Conclusioni

Romano ? dunque un ristorante storico ma ancora vivissimo, un locale importante che ha fatto del pesce freschissimo e della tradizione due dogmi sui quali costruire un percorso di ristorazione sempre in salita, reso armonico dalla passione sconfinata di?Romano?e?Franca, coppia inscindibile sia nella vita che nel lavoro.

 

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo CetoViaggiatore Gourmet ? Viaggiare, conoscere, esserci!

 

Ristorante Romano
55049 Viareggio (LU)
Via Giuseppe Mazzini, 122
Tel.
058431382
Fax
0584426448
Chiuso luned?
E-mail:
?info@romanoristorante.it
Sito internet:?
www.romanoristorante.it

L'articolo Ristorante Romano – Viareggio (LU) – Chef Nicola Gronchi, Patron Roberto e Romano Franceschini proviene da ViaggiatoreGourmet alias AltissimoCeto!.

TrackBack
[10/13/2020, 16:22] DanielCanzian Ristorante ? Milano ? Chef Daniel Canzian

?La cucina ? arte ed esprime la sua massima raffinatezza attraverso la sintesi e la semplicita??, cita il primo di sette punti del manifesto di Daniel Canzian, la cui cucina ? piena di bellezza ed equilibrio, equilibrio basato su una legge tanto semplice quanto manifesta e vera.

Il suo obiettivo ? quello di far vivere esperienze uniche ai suoi ospiti, avendo ben chiara questa filosofia e perseguendo l?infrangibile regola di non porsi mai limiti. Le ore passate in casa Canzian sono sempre incredibilmente piacevoli, complice la bella atmosfera che si respira in sala, dove l?intesa tra i membri della squadra si trasmette anche a chi ? seduto al tavolo, spettatore e al tempo stesso protagonista di quanto avviene attorno a lui, tra tavoli e fornelli.

Daniel lavora per sottrazione, togliere cio? il superfluo, l?orpello, il vezzo che si autocompiace, persino nelle pareti che separano la cucina dalla sala del suo ristorante possiamo ritrovare l?essenzialit?. Questa ricchezza rispetta i ritmi stagionali, fatta eccezione per alcuni intoccabili classici, con i quali Daniel omaggia la tradizione ed il suo Maestro Gualtiero Marchesi. Insieme alla bravissima ed appassionata Giusy Chebeir?in sala, sanno farci vivere esperienze sempre nuove, dunque rinnoviamo i nostri complimenti a tutti coloro che contribuiscono a rendere questo ristorante una fucina di stimoli ed intriganti idee e a raccontare ogni giorno della bella contemporaneita? della cucina italiana.

Archivio storico reportage:

->?Meeting dell?11 Maggio 2016
->?Reportage del 20 Luglio 2017
->?Meeting del 23 Marzo 2018
-> Meeting del 17 Dicembre 2018

La squadra

Lo staff in cucina
Patron/chef:?Daniel Canzian
Brigata:?Marta Palonmbo, Filippo Gemignani, Giovanni Bombarda
Pasticciere:?Diego Borgonovi

Lo staff in sala

Ma?tre:?Giusy Chebeir
Sommelier e sala:?Eleonora Giroldi e Marika Berlino

L?ingresso del ristorante.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

The chef?s table: il bancone a vista sulla cucina

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Modellino della sala vista dall’alto.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Alcuni dettagli

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Mise en place.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

L’aperitivo di benvenuto: Franciacorta Riserva JRE n?4 2008 ??Berlucchi

Giallo paglierino con riflessi ramati. Al naso si esprime in un bouquet elegante, intenso e fragrante, con sentori di fiori d?arancio e profumo di frutta gialla. Al palato ? intenso ed elegante, la sapidit? e la mineralit? del Pinot Nero si amalgamano e si completano con la rotondit? e la polposit? dello Chardonnay. Nel finale risalta la cremosit? della carbonica.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Lo Chef ci serve il suo pane al burro e farina di mais.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

In arrivo gli entr?!

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Altre tipologie di pane: integrale e focaccia. Tutti i lievitati sono prodotti dal ristorante.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Iniziamo con un meraviglioso carpaccio di capesante crude e zuccchine alla puttanesca.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

I coloratissimi grissini di baccal? mantecato.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

L’uovo d’artista.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Il Pan Bagn?.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Insalata di spaghetti integrali estivi, scampi reali e sedano.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Un assaggio di vongole saut?.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Degustiamo un calice di Lugana DOC 2017Sguardi di Terra

Il colore ? giallo paglierino intenso con sfumature verdoline. All?olfatto si presenta con note floreali e fruttate intense che ricordano la pesca bianca, la mela golden e la pera. Al palato ha un ottimo equilibrio tra sapidit?, freschezza e le caratteristiche di morbidezza.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

In abbinamento a gnocchi dorati e ripieni di baccal? mantecato, salsa siracusana e fagiolini.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Brodetto vivace di frutti di mare dell’Adriatico.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

A seguire un calice di Cesanese IGP Lazio – Imperatori?

Di colore rosso rubino, tendente al granato con l?invecchiamento. Al naso risulta piacevolmente intenso, ampio, con note floreali e fruttate, caratteristiche di questo vitigno. Al palato armonico, elegante dotato di buona struttura.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

In perfetto abbinamento con goulash di polpo.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Caprese di branzino mediterraneo “O Sole Mio” e profumi della costiera.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Passiamo ai dessert con una piccola riproduzione dolce del Colosseo 2020.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Perle rosse: la crostatina dell’estate.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Per terminare al meglio abbiniamo un calice di: Terre Siciliane Bianco IGT ?Quojane di Serramarrocco? 2018 – Barone di Serramarrocco

Giallo dorato al calice, dotato di una miriade di sentori, che ricordano i fiori di tiglio, la frutta matura a polpa gialla, le mandorle e il miele. Al palato risulta equilibrato tra i gusti aromatici e le componenti sapide, di buona persistenza e corpo.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Caff? Illy 100% Arabica.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Un GRANDE GRAZIE a tutti!

 

Cucina

Canzian si porta dietro un impero di conoscenza, allievo di Marchesi, definisce la sua cucina italiana contemporanea, di grande tecnica e ingegno, che riprende le ricette tipiche del nostro Paese, ma senza mai escludere totalmente curiosit?, possibili influenze e spunti dal resto del mondo, in particolare all?Asia e all?Estremo Oriente. Affascinante seguire il suo operato dai fornelli all?impiattamento, diretto al nostro tavolo come un?opera d?arte da poter gustare.

Servizio e accoglienza

A discapito di quanto si possa credere, la giovane et? della squadra non implica l?assenza di esperienza e professionalit?, la grande voglia di imparare ? vibrante e chiaramente trasmessa ai commensali, che possono sentirsi partecipi della creazione in ogni momento grazie all?assenza di pareti tra sala e cucina. Un?operosit? incessante e minuziosa, che trascina e permette di percepire tutta l?intenzione di Canzian.

Conclusioni

Se siete alla ricerca di un?esperienza che vi lasci il segno, la cui accoglienza e servizio possano essere parte integrante, vi consigliamo di programmare una tappa al ristorante Daniel. Il padrone di casa non manca mai di un sorriso, l?atmosfera ? rilassata e la cucina vi sapr? coccolare al meglio. I risultati di duro lavoro, passione e dedizione sono chiari e limpidi. Non vediamo gi? l?ora di tornare!

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo CetoViaggiatore Gourmet

Ristorante Daniel
Via San Marco angolo Castelfidardo – 20121 Milano
Tel. (+39) 02 63793837
Chiuso la domenica e sabato a pranzo
E-mail:?ristorante@ristorantedanielmilano.com
Sito internet:?www.ristorantedanielmilano.com

L'articolo DanielCanzian Ristorante – Milano – Chef Daniel Canzian proviene da ViaggiatoreGourmet alias AltissimoCeto!.

TrackBack
[10/09/2020, 14:00] Hotel Villa del Mare, Ristorante Alto Rooftop ? Cervia (RA) ? GM Claudio Amadori, Chef Davide Modesti

?Arrivare al Villa Del Mare Spa Resort di Cervia e staccare la spina? Il profumo inebriante del mare, l?accoglienza di una famiglia, la sobria eleganza degli ambienti,?il massimo comfort.? Cos? si presenta l?Hotel Villa del Mare, offrendo un?atmosfera di lusso e una calda accoglienza gestita da una conduzione familiare che garantisce il massimo comfort e relax.

Situata a Cervia, presenta una spiaggia privata, due piscine all?ultimo piano, camere con ampi balconi fronte mare, ampio giardino con piante mediterranee e una location al settimo piano che offre drink e eventi nello Skybar, e da questa stagione la novit?: ALTO Restaurant con una cucina semplice, d?ispirazione tradizionale e contemporanea.
Lo Chef Davide Modesti?vi condurr? in un percorso degustativo di ricette che si ispiriamo al mare, ma anche a tutto ci? che circonda Cervia: la pineta, le saline, le aie delle prime colline dell?appennino, l?olio di famiglia, le piccole produzioni dell?orto.

 

La squadra

Patron: Famiglia Amadori

Staff di cucina
Chef: Davide Modesti
Cous chef: Antonio Buonocore
Pasticcere: Paolo Palmieri

Staff di sala
Maitre: Marco Ronci
Sommelier: Giacomo Gargiulo
Chef de rang: Claudia Szczodrowska

L’ingresso dell’hotel…

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

La Lobby.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

La reception.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Entriamo nella camera Roof Garden Suite e godiamo della vista sul terrazzo privato con tanto di Jacuzzi?

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Ampio terrazzo di oltre 100,00 mq.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

La camera open-space di VG.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Non manca la jacuzzi idromassaggio.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

E’ ora dell’aperitivo, ci spostiamo al settimo piano del Resort nello rooftop ALTO Skybar, Drinkery & Food, con una magnifica piscina con vista a 360?.

Durante il giorno uno spazio privato per rilassarsi e concedersi un break dalla routine quotidiana, la sera si trasforma in una magnifica scenografia che fa da cornice al ristorante, agli aperitivi e ai numerosi eventi ospitati presso il Resort.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

L’ingresso di Alto Restaurant.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Una vista speciale sul lungomare

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Iniziamo con un Cocktail sullo Skybar sulla doppia station sospesa nel vuoto.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Con il Barman Niccol? Amadori figlio del Patron Claudio.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ALTO?S COLADA 14: Alto’s Rum mix, cocco, ananas, Ferrari Trento DOC Maximum.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

MI-TO 12: Vermouth rosso riserva, Campari Cask Tales.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Ci spostiamo al tavolo e iniziamo con l’aperitivo firmato Ferrari Trento DOC Maximum.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

In abbinamento piccole sfiziosit?:

  • Anguria spritz al lime
  • Cozze di Cervia pescate con gele? di limone
  • Sardonico in Carpione
  • Cecina fritta e Bologna d.o.p

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Gin Tonic con Portofino Dry Gin e rosmarino bruciato.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

IL CRUDO: Scampo, Gambero Rosa, Triglia, Tonnetto, Sgombro, Seppia, Ricciola.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Assaggiamo l’olio EVO DOP Brisighella.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Tipologia di pane: pagnotta lievitazione spontanea (no madre) grani autoctoni Gentil Rosso.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Triglia marinata con capperi, pomodoro, erbe tostate che si sposa perfettamente con il gin tonic.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

La squadra al lavoro!

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

IL SALE: Rombo Cotto al Coccio.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Cappelletto alla marinara.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

IL VAPORE: Canocchie, Mazzancolle, Razza.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

In abbinamento Ecce Draco IGP Forl? Bianco 2018 ? Mutiliana

Un vino bianco di montagna in produzione limitatissima da uve trebbiano e chardonnay. Caratterizzato da un ampio ventaglio di sfumature, regala al naso eleganti note di mele, agrumi e di fiori di campo. Al palato presenta una bella freschezza, ? un vino secco, sapido e morbido. La sua acidit? equilibrata ma ben presente permette una buona longevit?.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Spaghetto lievito di birra, canocchie, alloro, noce moscata.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

IL GRATINATO: Cozza, Vongola, Canocchia, Cannolicchio, Canestrello.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

In abbinamento con Champagne Extra Brut Vieilles Vignes ‘Les Roises’ – Ulysse Collin

Il piacere che regala ? senza alcun dubbio intenso, come il giallo paglierino che si presenta nel bicchiere, pieno e avvolto in un perlage ricco ed elegante. Al naso si possono percepire frutti dalla polpa bianca, albicocche e pere, con accenni pi? speziati e una nota di miele. Al palato presenta una personalit? spiccata: cremoso e avvolgente.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

LA GRIGLIA: Spillo, Anguilla, Lumachino.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Il golosissimo TOAST.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Costine di mora Romagnola, prugne e senape. Un salto di sapori perfettamente mixati tra loro per un equilibrio aromatico?molto piacevole.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Il pizzino a lievitazione naturale con porchetta, mozzarella di bufala e pomodorini.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Il pizzino “alla parmigiana” con melanzane gratinate e basilico fresco.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

E’ il momento dei dessert!

Iniziamo con una coloratissima macedonia di frutti rossi colti in pineta: cremoso di agrumi, frutti di pineta, sorbetto al rabarbaro, terra di cacao e fava tonka.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Lo Zabaglione.?Profumatissimo, davvero delizioso.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

La bella di Cesena al Sangiovese.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Zuppa inglese “Casa Amadori” servita da Claudio Amadori il patron in persona.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Un buongiorno “da re” nella sala colazioni...

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Potrete trovare una vastissima scelta dolce

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

…e altrettanto salata.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Caff? della torrefazione Jamaica (produttore locale tostato con miscela dedicata).

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Il servizio in camera!

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Da godere sul terrazzo vista mare.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Un grande grazie a tutti e…a presto!

 

Cucina

Una cucina di grande impatto che affonda le radici nell’esperienza e nella sostanza culinaria del territorio, sempre pronta ad accogliere sapori e tecniche di altre tradizioni per esaltare ed intrigare il palato del commensale.

L?utilizzo di materie prime pregiate insieme alle pi? innovative tecniche di cottura, e il focus alle nuove tendenze sono la perfetta commistione per una proposta curata nel dettaglio che gratifica e soddisfa. Molto apprezzata l?attenta formazione dello staff sui contenuti e i rischi legati a celiachia, allergie e intolleranze.

Servizio ed accoglienza

Ambiente sofisticato con un pregiato senso del lusso senza eccessi. Esemplare accoglienza sotto la regia attenta del Patron Claudio Amadori che riesce a presentare l?offerta del Resort in maniera moderna e attuale per concept e design.

Conclusioni

Cena e pernottamento che soddisfano i pi? esigenti in una villa raffinata?e moderna, dal design pulito e dagli spazi ampi e accoglienti.

 

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo CetoViaggiatore Gourmet

 

Villa del Mare Spa.Resort
48015 Cervia (RA)
Lungomare G. Deledda, 84
Tel.
0544.971200
Fax
0544.970054
E-mail:
?info@villadelmaresparesort.com
Sito internet:
?www.villadelmaresparesort.com/

 

Alto Restaurant
48015 Cervia (RA)
Lungomare G. Deledda, 84
Tel. 0544.977120
E-mail: alto@villadelmaresparesort.com
Sito internet: www.altorooftop.com/it/
Tutti i giorni dalle 13:00 alle 15:00 e dalle 19:30 alle 24:00

L'articolo Hotel Villa del Mare, Ristorante Alto Rooftop – Cervia (RA) – GM Claudio Amadori, Chef Davide Modesti proviene da ViaggiatoreGourmet alias AltissimoCeto!.

TrackBack
[09/22/2020, 13:43] Hotel Resort Villa La Bollina, Ristorante Tracce ? Serravalle Scrivia (AL) ? GM Ivan Famanni, Chef Matteo Torretta

Una villa in stile?Liberty ?immersa nel verde dei boschi e circondata dalle colline del Gavi, divenuta Luxury Hotel attraverso 12 camere esclusive e lussuose, conserva il fascino bucolico e chic d?altri tempi, offrendo tutti i moderni comfort per un?accoglienza completa e funzionale. Sotto l?attenta regia di Ivan Famanni e del suo celebrato ed affiatato gruppo di lavoro, trova spazio una certificata offerta F&B che oltre ad un ottimo breakfast garantisce ben due outlet, un bistrot, in chiave di proposte classiche di territorio, e un esclusivo fine dining: il?Ristorante Tracce?che propone materie prime di altissimo livello proposte in chiave gourmet, raccontate con tecnica sapiente grazie all?esperienze e all?estro creativo dello Chef Executive Matteo Torretta?in collaborazione con lo Resident Chef Alessio Di Ciano.

 

La squadra

DIRETTORE – Ivan Famanni

GENERAL MANAGER ? Arianna Anselmetti

FRONT OFFICE MANAGER ?Morgana Pesarini

FRONT OFFICE –? Giulia Reinke

Staff di cucina

EXECUTIVE CHEF ? Matteo Torretta

RESIDENT CHEF ? Alessio di Ciano

CHEF DE PARTIE ? Giacomo Cesare Bergaglio e Dexer Farinas

COMMIS DI CUCINA ? Giorgio

Staff di sala

MA?TRE ? Giordana Davide

CHEF DE RANG ? Juan Sebastian Lopez Maurillio

COMMIS ? Walid Enyouz

 

L’elegante ingresso…

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

La reception.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

L’incredibile terrazza.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Uno sguardo alla nostra suite

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

La terrazza

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Circondati da ettari di distese verdi…

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Il frigo bar in camera.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Potrete trovare in camera la macchina da espresso Lavazza.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

L’entrata del ristorante Tracce.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

La sala del ristorante.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Un saluto a tutta la squadra!

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Iniziamo con Ambros? Franciacorta Millesimato Ros? DOCGTenuta Ambrosini

Rosa dai riflessi ramati, bouquet intenso, delicato e fragrante, con sentori di piccoli frutti, ribes, fragoline e un gradevole sentore affumicato. Al palato ? pieno, con buon corpo e giusta morbidezza.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Chef Matteo viene a darci il benvenuto.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Aperitivo in arrivo!

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Iniziamo con il benvenuto dello chef.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

MACARON SALATO al limone, con ganache al burro e acciughe, caviale.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

OSTRICA con tartufo nero estivo e gel di Vermouth.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

TATAKI di gambero e riso allo zafferano.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

NIGIRI di salmone, sesamo e limone salato.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

GIANDUIOTTO di foie gras al cacao, nocciola tonda gentile.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Degustiamo l’olio extravergine d’oliva BUIO (Cufrol, Frantoi Oleari Umbri) dell’aziendaTerre Francescane nei pressi di Assisi, Umbria.

Olio prodotto solo da uve umbre in totale assenza di luce in tutte le sue lavorazioni, dalla produzione alla vendita, ecco perch? la sua bottiglia ? nera.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

A seguire l’olio extravergine d’oliva Fasce d’oro del Frantoio Olive Marco di Albenga (SV)

Un’olio prodotto con 100% da olive taggiasche estratte a freddo.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Tipologia pane: pane di grani antichi biologici e lievito madre, preparato da Gianfranco Fagnola nella sua ononima Panetteria a Bra (CN) accompagnato da burro della Normandia, non salato.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Bloody Mary in versione bianca con acqua di pomodoro condita, rivisitazione del classico Cocktail.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Proviamo la birra Venus nrea al riso VenereHordeum.

Ispirata alle birre scure della Repubblica Ceca ma con un tocco di italianit? dato dall?aggiunta di riso Venere. Caratterizzata da una spiccata pienezza di aroma ed una gasatura leggera che la rende molto ?beverina?.
Dal colore nero, con una schiuma cremosa e persistente, al naso si percepiscono sentori di caff? conferiti dal malto tostato ed il caratteristico aroma del riso Venere.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

CHEVICHE DI GAMBERI: spuma di crostacei all?anice stellato.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

CAPASANTA SCOTTATA: funghi croccanti e pan brioches al caff?.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Degustiamo un calice di Riesling “Cuv?e Fr?d?ric Emile” 2011 – Maison Trimbach

Si presenta con un naso affascinante che mescola chinino e t? nero affumicato con i pi? comuni lime e pesca bianca. Di consistenza setosa e generosamente succosa, con un profumo floreale, dolci note di pesca e olio di mandorle. Dal finale rinvigorente e sorprendentemente vivace.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

RISOTTO: gamberi, crema di mandorle e polvere di cappero.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

FETTUCCINA DI GRAGNANO: ristretto di triglia, n?duja e paprika affumicata.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Passiamo ora allo spumante Brut Blanc de BlancsLa Bollina

Giallo paglierino con perlage fine e persistente. Al naso si percepiscono note di frutta, lime, erbe aromatiche e miele con contorni di fiori d?acacia. Di media struttura, morbido e avvolgente, di buona persistenza e freschezza.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

A seguire proviamo Carso Kras Teran- Cotar Branko & Vasja ?otar

Goccia rossa, con riflessi violacei. Al naso ? delicato e fragrante, si esprime con note dominanti di ciliegie e frutti di bosco. Al palato ? fresco, sapido e di grande finezza.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

PICCIONE: lollipop di coscia al bacon, petto pochet e uva spina.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

TRIGLIA IN CREPINETTE: tartufo estivo e panzanella rivisitata.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

OMBRINA ARROSTO: Insalata ghiacciata, salsa di spinaci e citronella.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

CIOCCOLATO: cioccolato puro Per?, caramello salato, vaniglia bourbon.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

BONET: pesche di Leonforte e amaretto di Mombaruzzo.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

PERA AL GAVI: pera cotta nel Gavi DOCG de La Bollina, crema al mascarpone e tonda gentile.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Caff? e piccola pasticceria:

  • Bign?: crema pasticcera al pistacchio e glassa al pistacchio
  • Bacio di dama: come da tradizione Piemontese
  • Tartellette: con confettura alla pesca, crema pasticcera e frutta fresca
  • Macaron: cioccolato bianco, mandorla e limone

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Il nostro tavolo della colazione in camera!

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Dal salato

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

…al dolce.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

La sala della colazione.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Un GRANDE GRAZIE a tutti e a presto!

 

Cucina

Il Ristorante Gourmet TRACCE si propone come un Viaggio Gastronomico all?interno dell’Alta Cucina, i cui piatti seguono il ritmo delle stagioni, utilizzando solo materie prime di alta qualit?. L’estro e l?ingegno dell?Executive?Chef?Matteo Torretta vengono interpretati dalle abili mani del giovane Resident?Chef?Alessio Di Ciano in un duo che funziona a meraviglia. La tradizione Piemontese, protagonista di molti piatti, viene rivisitata in chiave contemporanea grazie a lavorazioni e processi di preparazione di nuova concezione che ne esaltano i sapori.
La pasta fresca viene preparata quotidianamente, in maniera artigianale, le carni sono selezionate da produttori locali e vengono utilizzate solo materie che rappresentano e raccontano la vera cucina italiana.

Servizio ed accoglienza

Servizio elegante ed accogliente, sapientemente coordinato dalla Restaurant Manager Paola Demaria che insieme al team cura ogni dettaglio per regalarvi un?esperienza indimenticabile. La location si presta perfettamente per ogni tipo di occasione, lo staff dell?Hotel vanta una notevole esperienza nell?organizzazione di ricevimenti di nozze e si metter? a disposizione per curare ogni elemento.

Conclusioni

Gli ampi spazi, i soffitti alti e le grandi vetrate riportano ad atmosfere di altri tempi ed i tavoli rotondi consentono riservatezza in ogni occasione. Il Ristorante di Villa la Bollina si presenta l?ideale scenario per condividere eventi conviviali, privati ed aziendali. Durante la bella stagione si pu? assaporare la cucina de La Bollina nelle luminose terrazze interne che affacciano sul grande parco della Villa e l’aperitivo sar? servito nei salottini allestiti in pineta circondati dalle dolci colline del Gavi.

 

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo CetoViaggiatore Gourmet ? Viaggiare, conoscere, esserci!

 

Villa la Bollina

Via Monterotondo, 60 15069 Serravalle Scrivia (AL)
Telefono: +39 0143 65334 | +39 342 0485289
Sito: www.villalabollina.com
Il ristorante ? aperto tutti i giorni:
– a pranzo dalle 12:30 alle 14:30
– per un aperitivo dalle 19:00 alle 21:00
– a cena dalle 19:30 alle 22:00

L'articolo Hotel Resort Villa La Bollina, Ristorante Tracce – Serravalle Scrivia (AL) – GM Ivan Famanni, Chef Matteo Torretta proviene da ViaggiatoreGourmet alias AltissimoCeto!.

TrackBack
[09/21/2020, 11:14] Ristorante Kitchen ? Hotel Sheraton Lake Como (CO) ? Chef Andrea Casali

Kitchen Como si auto definisce un bistrot dall?anima gourmet, in cui cuore e passione si percepiscono fortemente sia in cucina che in sala per un?esperienza unica.
Immerso nel verde di un parco privato, il locale propone una vera cucina creativa italiana con materia prima in particolare dal mare, di primissima qualita?. L?Executive chef Andrea Casali, dopo 7 anni a fianco del celebrato chef stellato Franco Caffara, propone le sue creazioni attingendo anche da un orto biodinamico realizzato dalla sua stessa brigata, nel parco. L?orto e? anche un angolo ideale per sorseggiare un buon bicchiere di vino direttamente dalla cantina, oppure per un aperitivo prima di cena.

La squadra

Staff di cucina

Chef: Andrea Casali
Sous chef: Lorenzo Lattuada
Chef de partie: Fabio Russo
Pastry Chef: Pietro Marco Cherici

Staff di sala

Maitre: Alberto Mascheroni
Chef de rang: Irene Pozzi
Chef de rang: Silvia Premoli

L’ingresso del ristorante Kitchen…

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

L’orto biodinamicoLe Luci del Kitchen” della cucina in cui sono coltivate erbe aromatiche e verdure di stagione.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Sala e mise en place.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

In arrivo gli snack della cucina: lasagna in un boccone, chips di polenta, baccal? mantecato, caramella di Foie Gras e pera, foglia allo zafferano e cipolla di Tropea.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Iniziamo con un calice di Franciacorta “Crisalis” Blanc de Noir 2013Derbusco Cives

Colore ricco caratterizzato dalle classiche pagliuzze dorate, al naso si percepiscono sentori di fiori freschi ed essiccati, ginestra, fieno, pepe, finocchietto, chiudono il malto d?orzo e la nocciola tostata.
Un palato di potenza, ricchezza e lunghezza interessanti, persistenti note tostate e altre delicatamente affumicate.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Tipologia pane: pane integrale a lievitazione naturale e semi, pan brioche all’olio extra vergine frantoio Coppini, cracker alla quinoa, grissini classici e sale Maldon, burro di latte di bufala campano montato.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Gamberi rossi croccanti alla pizzaiola, salsa di alici, origano.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Rapanelli in umeboshi, fragola, yogurt, prezzemolo e sesamo caramellato.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Ovetto 65?, come una carbonara: uovo cotto a bassa temperatura, spuma di pecorino, guanciale croccante.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Spigola marinata agli agrumi, finocchi in umeboshi, arancia.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Assoluto di pomodoro:
  • Pomodorino ricostruito con pappa al pomodoro
  • Acqua di pomodoro datterino macerata 48 ore
  • Sorbetto al pomodoro e basilico
  • Velo di acqua di pomodoro e semi di basilico
  • Insalata di semi di pomodoro, fragole e aceto balsamico
  • Tacos di polenta, concassea di pomodoro giallo, tosatzu.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Rognoncino di vitello, scalogno acidulo, erbe di campo, granita all’acetosella.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Spaghettone “Monograno Felicetti“, barbabietola, erbe selvatiche.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Plin al sugo d’arrosto, cipolla caramellata, bufala campana.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Bottoni al Parmigiano Reggiano, pera nashi, perline di aceto balsamico, foie gras.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Lo chef viene a presentarci il piatto!

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Ombrina alla mugnaia, nocciole tostate, spinaci alla brace.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Cavolfiore arrosto, nocciola, capperi e cioccolato.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Ricciola laccata al miele di castagno, variazione di zucchine.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Panna cotta alla mandorla, limone e caff?: panna cotta montata alla mandorla, crema al limone, gel al caff?, gru? pralinato e sorbetto alla mandorla salata.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Sapori d’estate: consistenze di frutto della passione, namelaka al timo, sorbetto mela verde e zenzero, succo di menta.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

In accompagnamento Vino Bianco Dolce ?Condolcezza? – Famiglia Olivini?

Giallo dorato, caratterizzato da dolci sentori di frutta matura come pesca e ananas, profumi di confettura e vaniglia. Sorprende per l?estrema delicatezza e per la grande persistenza aromatica. Ha una buona struttura a sostegno e il dolce non ? stucchevole.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Tiramis? 2.0: mousse al mascarpone, vellutata al caff?, savoiardo classico e cioccolato.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

“Non ? la solita crostata”: consistenze di frutta, cremoso al lime, sorbetto al lampone e frutta fresca.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Cocco, yuzu, yogurt e mango: mousse e maltodestrina al cocco, gel e velo al mango, namelaka allo yuzu e crema di yogurt.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Caff? Milani “GranCaff?” e piccola pasticceria: cannoncino classico e crema pasticciera, choux con crema alla nocciola IGP, bavarese al lampone, mandorle pralinate.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Un GRANDE GRAZIE e a presto!

Cucina

Cotture rapide, prodotti locali e attenzione alla materia prima caratterizzano la cucina dello chef Andrea, mettendo sempre al primo posto la riconoscibilit? e la semplicit? di ogni singolo ingrediente. Una cucina squisitamente italiana con un approccio moderno, guidata da una brigata giovane e dinamica, unita dalla passione per la cucina, con un background stellato.

Servizio ed accoglienza

Verrete accolti da un team attento, gentile e appassionato in una location suggestiva con un ambiente conviviale ed un’atmosfera intima, curata nei minimi dettagli per farvi sentire come a casa.

Conclusioni

Immerso nel verde di un parco privato, il Ristorante Kitchen vi delizier? con la sua cucina creativa italiana. Lasciate che la vostra curiosit? venga conquistata dalle proposte raffinate dello Chef Andrea in cui creativit? e tradizione sono fuse in piatti eleganti e colorati da mangiare prima ancor prima con gli occhi!

 

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo CetoViaggiatore Gourmet ? Viaggiare, conoscere, esserci!

 

Kitchen
Via per Cernobbio 41A
Como, 22100
Telefono: +39 031516460
E-mail: info@kitchencomo.com
Sito: www.kitchencomo.comViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

L'articolo Ristorante Kitchen – Hotel Sheraton Lake Como (CO) – Chef Andrea Casali proviene da ViaggiatoreGourmet alias AltissimoCeto!.

TrackBack
[09/07/2020, 07:27] Ristorante Badalucci ? Lugano, Svizzera ? Chef Marco Badalucci

Marco Badalucci porta finalmente a Lugano il ristorante ?risolto? per quanto concerne la voglia di Italia. Cucina verace e concreta che parte prima di tutto dalla materia, prima in ogni senso, e prosegue nell?indirizzo di una destinazione rassicurante, accompagnati da mani solide e preparate che si muovono per emozionare, rinnovare e ricordare. Buona regia in sala, con una carta dei vini interessante in continuo cambiamento, oltre ad un gazebo esterno che serve ogni tipo di sfizio sulla riva del fiume tra una sottile brezza e l?ombra delle piante. Il nostro indirizzo su Lugano, testato, certificato, consigliato!

 

La squadra

Staff di cucina
Chef Patron: Marco Badalucci
Sous Chef: Gabriele Baldasso
Pastry Chef: Cristian Napoli

Staff di sala
General Manager Patron: Matteo Galbani
Maitre: Chiara Verga?
Sommelier: Brunella Bolge Gerente
Bartender: Alice Uccheddu??

 

Il chiosco all’esterno…

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo CetoViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

L’entrata del ristorante.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Uno sguardo ai dettagli del ristorante.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

La mise en place.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Uno sguardo al dehor.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Lo Chef nel suo regno!

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Vista la splendida giornata iniziamo con l’aperitivo all’aperto insieme allo Chef Marco.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Iniziamo con Spumante Metodo Classico Dosaggio Zero Blanc de Blancs – Divella

Si presenta di colore giallo paglierino intenso, con bagliori dorati e con perlage persistente e fine. Al naso si esprimono freschi e croccanti sentori di frutta gialla e di agrumi, che si uniscono con raffinate note di pasticceria e panificazione. Queste stesse fragranze persistono anche nel palato, per un sorso di buona beva, equilibrato e lungo.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

In abbinamento degustiamo: una cialda di riso Venere con salsa guacamole,?tartare di branzino al limone con croccante di riso Venere, maionese di gamberi rossi di Sicilia con cialda di riso Moncucco e fiorellini.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Ci spostiamo all’interno del ristorante.

Tipologia pane: pane con lievito madre e farina di semola rimacinata, ?pane con lievito madre e curcuma, focaccia all’olio EVO siciliano, panini allo zafferano, panini con canditi d’arancio e pepe rosa, cialde di riso bianco e nero.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Assaggiamo insieme al pane l’olio extravergine d’oliva biologico L’Amabile della Tenuta Chiaramonte.

Si tratta di un blend dedicato ai palati pi? delicati, ha un colore verde tendente al giallo, le percezioni sono di un fruttato leggero con note lievi di amaro e piccante.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Iniziamo con un acceso plateau di crudo con le sue salse.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Millefoglie di spigola e foie gras con insalatina di carciofi e gel?e di aceto balsamico.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Insalatina di frutta, verdure con gazpacho di pomodorini e fragole.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Gamberi rossi impanati a crudo con sorbetto di mandorle e salsa al curry.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Spaghetto freddo al caviale con salsa di agrumi e tartare di branzino.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Assaggiamo un calice di Terre Basse, Toscano IGT Vermentino Nero 2018Terenzuola

Si presenta di colore rosso porpora. Il bouquet ? caratterizzato da note fresche fruttate e floreali, che invogliano la beva. Al palato ? di corpo snello e agile, con un sorso elegante e una piacevole freschezza.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Proseguiamo con pacchero sashimi con gamberi rossi siciliani e salsa di lattuga al peperoncino.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Eccezionale composizione di ravioli liquidi di piselli con guazzetto di frutti di mare allo zafferano.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Degustiamo un calice di Passo di Tambo Merlot Ticino DOC 2018 – Carlo Tamborini

Si presenta rosso rubino intenso, si apre su note fragranti, floreali e fruttate con richiami ai petali di rosa leggermente passiti e confettura di fragole. Al palato si annuncia ricco, intenso, con tannini di media struttura, morbido e piacevole, molto persistente.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

In abbinamento: raviolo di mortadella ticinese con crema di melanzane alla cenere e scampi.??

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Stratificazione di rombo e gamberi su crema di cipolle di Tropea all?anice stellato. Un piatto incredibilmente elegante e avvincente, con la capacit? di avvolgere il palato in un perfetto equilibrio.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Passiamo a Terrenobili Bianco – Tamborini Vini

Giallo paglierino con riflessi verdognoli. Al naso si percepisce subito il frutto delicato, con note esotiche che ricordano il mango, il lychees fiori di pesco e gli agrumi. Palato fresco, sapido e leggermente aromatico, di buon corpo. Finale inteso e piacevolmente persistente.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

In perfetto accostamento con polipo alla piastra con crema di melanzane alla cenere e salsa di soia caramellate.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

In abbinamento con la prossima portata ci viene servito un calice di Sauternes 2012 – Cru Barr?jats

Lucente oro ramato, si apre con note di fiore, frutta esotica ma anche note speziate. Al palato notiamo un sentore leggermente confettati, senza perdere una buona acidit?. Al finale si percepisce anche arancia amara confit e piccole note di caramello al burro salato.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Scaloppa di foie gras caramellato con crema d?albicocche e caff?.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Passiamo a Espe N.5 Merlot Bianco Ticino Doc 2019 – Tamborini Vini

Giallo chiaro con riflessi verdognoli, dal profumo fragrante, fruttato e floreale. Una trama fresca e minerale, sapido, di buon corpo un vino che vuol fare parlare, provocare e ci vuol far divertire.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

A seguire Rosso Piceno Superiore DOC ?Solest?? 2017 – Velenosi

Rosso rubino il calice, con delicati riflessi granati. Il naso ? ricco, note di frutta rossa matura e confettura, tabacco, cannella, liquirizia e spezie. Coerente nel sorso che si dimostra armonico, equilibrato, persistente e giustamente tannico.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

In perfetto accostamento al gioco del piccione con le sue frattaglie.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Passiamo ai dessert!

Delizia al limone con bigne? di lamponi e sorbetto.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

In accompagnamento con il prossimo dessert Cuvee Vendemiaire Blanc de Blancs Brut Premier Cru – Doyard.

Perlage fine e sottile, al naso mostra uno stile sapido e concentrato con richiami agrumati. Il sorso ? pulito e coerente con l’olfatto: piacevoli note agrumate iniziali, ottima mineralit? e un finale profumato di crosta di pane. Uno champagne delicato, elegante e di grande intensit?.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Rivisitazione buffa della cassata con sorbetto di pistacchi, ricotta di bufala, canditi, cioccolato e lamponi.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Gelato al basilico con parmigiana di melanzane al cioccolato e pistacchio di Bronte.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Un mix di sorbetti per rinfrescarci: lampone, pistacchio , basilico, mandorla e frutto della passione.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Uno sguardo alle aragoste freschissime appena arrivate!

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Concludiamo al meglio con L’Amaro dell’erborista – Distilleria Vernelli.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

E con l’Amaro GenerosoBisbino.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Insieme al caff? e piccola pasticceria: pralina con lampone liquido, cioccolato bianco e pepe rosa, cioccolatino con fondente e pistacchio, cioccolato al latte, curry e sale rosa dell’Himalaya.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Un GRANDE GRAZIE a tutti e…a presto!

Cucina

Il Ristorante Badalucci di Lugano – A Taste of Art, nasce dall’idea di rinnovare e ricordare. Lo Chef lavora incessantemente per creare nuovi accostamenti e il suo staff lavora nella cura del dettaglio. I piatti seguono la stagionalit? dei prodotti, come ad esempio il pesce, freschissimo, proveniente dal mercato di Milano, che viene trattato con tecniche d’avanguardia, cos? anche per le carni utilizzate che provengono maggiormente dal mercato svizzero e un occhio di riguardo viene dato anche ai piatti vegetariani e vegani, mai banali.

Servizio ed accoglienza

Da piccoli gesti, come la scaraffatura dell’acqua in brocche di vetro soffiate artigianalmente in Italia o il servizio di piccoli snack di benvenuto, l’obiettivo ? coccolarvi.
Le sale sono state progettate nei minimi dettagli per far s? che i propri ospiti si sentano a proprio agio, in un ambiente sobrio e raffinato.

Conclusioni

Al Ristorante Badalucci si possono intraprendere diverse strade tra il business lunch, il catering a domicilio, il menu degustazione o la scelta del menu a la Grande Carte diviso tra 4 principi cardine: ?L?Essenza?, che si basa sui crudi, sali e aromi, ?I primordi e l?evoluzione? un intreccio tra i principi della cucina e l?evoluzione della tecnica, ?La pienezza e l?eleganza? ovvero la massima espressione della ricerca, nonch? ricetta ricca di esperienza ed eleganza, ?Le coccole? in cui si ritrovano i peccati di gola.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo CetoViaggiatore Gourmet

 

Ristorante Badalucci di Lugano – A Taste of Art

Via Cassarate 3
6900 Lugano Svizzera
Telefono: +41 (0) 91 2251649
E-mail: info@badalucci.com
Sito: www.badalucci.com

L'articolo Ristorante Badalucci – Lugano, Svizzera – Chef Marco Badalucci proviene da ViaggiatoreGourmet alias AltissimoCeto!.

TrackBack
[09/02/2020, 16:11] RC Resort ? Mortara (PV) ? GM Nicol? Paludo, Chef/Patron Roberto Conti ? Elio Stangalino

Roberto Conti Executive Chef e Nicolo? Paludo General Manager, dopo percorsi ardui ed impegnativi percorrendo sogni individuali, si incontrano e unendo i propri ideali vedono la realizzazione ed il concretizzarsi delle proprie ambizioni: RC Resort e? il sogno che si realizza dopo anni di applicazione e di esperienze maturate in probanti esperienze professionali di alto livello per entrambi: camere di charme, ristorante gourmet, RC Resort e? indiscutibilmente la nostra novita? dell?anno! Incastonato in un territorio tutto da scoprire come la Lomellina ricca di storia e di tradizioni contadine, una zona pianeggiante delimitata dai fiumi Po, Ticino e Sesi?a in cui le risaie si susseguono a perdita d’occhio. RC Resort vi aspetta!

La squadra

Staff di cucina

Executive Chef: Roberto Conti
Aiutanti in cucina: Domenico Galimi, Matteo Bollini, Kevin Senno, Alberto Perelli

Staff di sala

General Manager: Nicol? Paludo
Maitre: Benito Langella
Chef de rang: Paola Tessitore

L’ingresso immerso nella splendida cornice verde.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Il nostro benvenuto in camera con Nespresso e Champagne Napol?on Tradition.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Accessori Dyson

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

La Jacuzzi.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Il benvenuto dalla squadra!

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Lo chef e la squadra in cucina!

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Lo chef e la squadra di sala!

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

La mise en place.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Stappiamo Champagne Napol?on Tradition

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Un brindisi e via con l’aperitivo!

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Salumi e formaggi di prima scelta.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Ci spostiamo nel ristorante…

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Iniziamo con un calice di Champagne Brut ?Esprit de Giraud? – Henri Giraud

Luminoso giallo dorato al calice, si apre al naso con sentori fruttati di pera e pesca, seguiti da vaniglia, pepe bianco e agrumi. Il palato ? inizialmente fresco, persistente con note minerali e un finale di mandorla amara.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

In abbinamento a crostino con “lardo” di seppia, rosmarino e noci.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Maionese d’ostrica, foglia d’ostrica e ricotta al lampone.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Ostrica Amelie affumicata al rosmarino con tosazu.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

King Crab e zabaione salato terminato al tavolo.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Capasanta all’unilaterale e zucchina trombetta.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Per il prossimo abbinamento Birra G. Menabrea e Figli Top Restaurant Weiss 5.2

Si presenta con un aspetto tipicamente torbido per la presenza di lieviti in sospensione, al palato ? estremamente equilibrata e delicata, ? caratterizzata da una schiuma abbondante e persistente e da un bouquet piacevolmente fruttato.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Che si sposa perfettamente con l’animella di cuore di vitello e peperone rosso.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

A seguire una coloratissima impepata di cozze.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Il colore prosegue anche nel primo piatto: riso AOP con aglio nero.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Cod glassato al miso, spinacino selvatico e polvere di barbabietola.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Segue scampo e pomodoro.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Anatra e salicornia, crostino di foie gras e amarena.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Profumatissimo cervo e cacao,?il perfetto connubio che permette di esaltare i sapori vicendevolmente.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Mugniaia di rombo.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Cetriolo e granita alla sambuca.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Passiamo ai dessert!

Cheesecake? ai frutti rossi destrutturata.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Accompagnato al gin tonic aromatizzato con salvia e rosmarino.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Zabaione espresso al porto Tawny.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Da gustare insieme ai frollini appena cotti!

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

La colazione nel dehor esterno…

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Offerta vastissima dal salato

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

…al dolce!

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Ci spostiamo nella sala interna per il pranzo.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Andiamo nel regno dello chef Roberto a dare uno sguardo!

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Scampo reale crudo, polvere di pomodoro e cipolla di Breme caramellata.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Gambero di Mazara glassato e capperi.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Gli ultimi dettagli…

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Foie grass e rabarbaro.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Pera, bagna cauda e olive.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Cappuccino di lumaca.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Gambero mandorle e limone.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

A seguire testina di vitello e zuppa emulsionata di crostacei.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Tortello di scampo finocchio e liquirizia.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Spaghetto freddo, yogurt e cipolla.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Tonno e tamarindo.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

E’ il momento del Coniglio royal.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Capriolo e spezie.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Astice in casseruala ai funghi.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Spaghetto alici bottarga limone.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Maialino croccante in salsa Nizzarda.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Bufala caramellata con olio al cacao.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Cheesecake frutti rossi e acidit?.

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

Un?GRANDE GRAZIE?e?a presto!

 

Cucina

La cucina di Roberto si basa su?una attenta ricerca e la selezione maniacale di materie prime di qualit?, caratteristica alla base delle scelte e delle proposte e dove la tecnica mai invasiva ? al servizio della leggerezza e del gusto.

Una cantina prestigiosa accompagna la proposta gastronomica con una valida selezione di grandi produttori, di millesimi ricercati, ma anche di formidabili emergenti che vengono proposti in maniera attuale e moderna per abbinamenti mai banali e scontati.

Servizio ed Accoglienza

In qualit? di general manager, a guidare uno staff di preparati professionisti, c’??Nicol? Paludo, giovane talentuoso direttore formato attraverso molteplici esperienze di prestigio nel mondo dell?hotellerie e della ristorazione stellata di eccellenza. Insieme al suo team sapr? accogliervi al meglio e farvi sentire coccolati in ogni aspetto.

Conclusioni

RC Resort ristorante con camere di charme ? un progetto ambizioso, un sogno realizzato che prende forma. Lo chef?Roberto Conti, gi? celebrata stella Michelin del Ristorante Trussardi alla Scala di Milano, fa ritorno nella sua terra di origine realizzando il suo sogno da chef patron, con l?apertura del proprio ristorante gourmet all?interno del resort che dispone anche di 16 camere?di charme incastonate all?interno del parco giardino della propriet?.

 

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo CetoViaggiatore Gourmet ? Viaggiare, conoscere, esserci!

 

RC RESORT

Strada per Ceretto, 660
27036 Mortara (PV)
Telefono: +39 0384 090200 / +39 0384 090201
E-mail: Info@rcresort.it
Sito: www.rcresort.it

ViaggiatoreGourmet alias Altissimo Ceto

L'articolo RC Resort – Mortara (PV) – GM Nicol? Paludo, Chef/Patron Roberto Conti – Elio Stangalino proviene da ViaggiatoreGourmet alias AltissimoCeto!.

TrackBack
Tecnorati